di Maria Pia Di Medio

Maria Pia Di Medio, sindaca del Comune di Cassano delle Murge (foto d’archivio scattata da Alessandro Caiati)

La feroce polemica da parte di alcuni, che si sta scatenando in questi giorni circa la scelta, molto personale, di alcuni componenti della maggioranza amministrativa di questo Comune, ci fa scaturire alcune riflessioni.

Prima di tutto ognuno in Italia è libero di pensare, di scegliere e di agire nei termini previsti dalla nostra Costituzione e se un Partito esiste nell’arco Costituzionale ed è rappresentato in Parlamento sicuramente non è una aberrazione storica, ma l’espessione di una parte degli italiani (come tutti i Partiti).

Qualcuno sta polemizzando sul fatto che se la metà della maggioranza ha fatto una scelta di destra allora le scelte saranno di destra.

A parte il fatto che non credo che le scelte di una buona amministrazione possano essere di sinistra o di destra: devono essere utili alla collettività. Proprio per questo ho avallato le scelte di alcuni componenti della maggioranza, fatte nella piena libertà, senza costrizione di tatticismi politici o di opportunismi, e per questo, politicamente super partes, posso garantire il massimo rispetto per tutti i componenti della maggioranza e delle loro scelte politiche personali, tanto è vero che non si formerà il gruppo politico (anche se sarebbe molto utile ed opportunistico in conferenza di capigruppo giacché noi come maggioranza abbiamo 1 solo rappresentante) perché siamo stati eletti come lista civica e tali resteremo.

Ritengo peraltro che Cassano sia rappresentata degnamente in questa competizione elettorare con individualità serie e competenti. Mi auguro una campagna elettorale, seppur breve ed intensa, ma condotta nel massimo rispetto di ognuno.

 

Tags: ,