premio-impatto-zeroL’assessore alla Qualità dell’Ambiente del Comune di Cassano delle Murge, Maria Luisa Marazia, invita i cassanesi a partecipare all’iniziativa “Premio Impatto Zero”, promossa dall’Arci «per valorizzare le buone pratiche green di cittadini, associazioni e cooperative».

È possibile iscriversi entro il 30 settembre 2014.

Di seguito il comunicato dell’assessore Marazia con tutte le informazioni utili.

«In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente il 5 giugno ha preso il via il Premio Impatto Zero. L’iniziativa, che giunge quest’anno alla quarta edizione, è nata per valorizzare le buone pratiche green di cittadini, associazioni e cooperative. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 settembre 2014.

Al centro del premio troviamo le scelte di vita e i comportamenti virtuosi dal punto di vista ecologico, che riducono lo sfruttamento di risorse, le emissioni, i rifiuti e contribuiscono a diffondere la cultura dell’ecosostenibilità, migliorando anche la qualità della vita della comunità.

Il Premio Impatto Zero ha ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente ed è organizzato da Arci in collaborazione con Legambiente, Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, Progetto Life+Eco Courts, Legacoop Veneto, Centri Servizi Volontariato di Padova, Verona, Vicenza, Rovigo, Treviso e Belluno.

Potrete candidare il vostro progetto o azione iscrivendovi al sito web www.premioimpattozero.it. Quest’anno l’attenzione sarà dedicata alle pratiche di consumo collaborativo e condiviso che vedono sempre maggiore adesione e diffusione in Italia, come il care e bike sharing, il car pooling, lo swapping e i Gruppi di Acquisto Solidale.

Ecco le 4 categorie in concorso:

1) Sharing Economy

Condivisione di beni e servizi nella vita quotidiana: acquisti di prodotti materiali; esperienze aggregative per le risorse energetiche e beni comuni, scambio/baratto; ideazione, creazione e utilizzo di servizi per la mobilità, il lavoro, la finanza, il tempo libero; l’utilizzo di spazi e beni immobili.

2) Tecno Green

Ideazione e gestione di media e nuovi strumenti comunicativi per diffondere la cultura della sostenibilità come blog e siti, app, social network.

3) Save The Food

Last minute market, progetti per il recupero e la ridistribuzione di eccedenze alimentari e di solidarietà sociale…).

4) Vivo Verde

Pratiche quotidiane e scelte di vita ecocompatibili come autoproduzione, acquisto di alimenti da filiera corta, turismo e mobilità sostenibili, riciclo e riuso, mercato dell’usato, etc.

Il concorso suddivide i premi, e quindi le candidature, tra le categorie Veneto e Italia; i riconoscimenti saranno assegnati da un’apposita commissione composta da esperti e rappresentanti istituzionali e dai promotori del Premio.

Saranno decisivi nella scelta dei vincitori: l’originalità e la creatività, il minor impatto ambientale, l’efficacia della promozione della sostenibilità, l’esportabilità delle prassi ad altre realtà del territorio, il miglioramento della vita sociale e gli apprezzamenti ottenuti tramite le votazioni online. I premi in palio: buoni sconto per l’acquisto di bici elettriche, forniture di prodotti biologici, cena al ristorante, selle eco friendly per bicicletta, e molto altro ancora.

Per iscrivervi al concorso: www.premioimpattozero.it».

 

Tags: ,