primachetenevaiContinuano le attività del Fuori Expo presso l’ex Cobianchi, una location ubicata nel cuore del centro storico di Milano, tra le vie dello shopping della Galleria Vittorio Emanuele, a pochi metri da Piazza Duomo.

Lo spazio dell’ex Cobianchi, nato nel 1920 come albergo diurno, è oggi un affascinante temporary lounge caratterizzato dalla commistione tra gli arredi contemporanei e gli elementi Art Deco. In questo contesto, il Comune di Milano, proprietario dell’immobile, ha inserito l’ex Cobianchi tra i luoghi di Expo in Città, come sede ufficiale di presentazioni, eventi live, manifestazioni artistiche.

Una location che coniuga innovazione e tradizione, perfetta per presentare mercoledì 26 agosto, alle ore 19, le innovative start-up agroindustriali di “#primachetenevai”, il progetto dell’associazione Pugliesi a Milano Stazione di Testa, iscritta all’Albo regionale dei pugliesi nel mondo.

Un progetto che, partendo dall’idea di far conoscere le nuove imprese al pubblico dei giovani pugliesi al fine di arginare le partenze dalla Puglia, si propone, con la collaborazione delle università pugliesi, di fare rete tra le start-up per facilitare l’incontro tra domanda e offerta in un contesto estremamente creativo e dinamico.

In occasione della partecipazione al Fuori Expo, saranno presentate le start-up pugliesi più innovative del settore agroalimentare ad un pubblico selezionato di professionisti e istituzioni, con l’obiettivo di far conoscere questo network anche al più ampio mercato milanese e di avviare processi virtuosi di collaborazione.

“#primachetenevai” – ha detto l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone – è una grande idea per offrire ai giovani una nuova prospettiva della Puglia, spesso inedita. Molti di essi vanno via prima ancora di sapere quali siano le reali opportunità esistenti nel proprio territorio. Oggi la Puglia offre realtà e contesti di innovazione inimmaginabili qualche anno fa. La nostra regione è diventata un polo di riferimento nazionale e internazionale per settori innovativi come l’aerospazio, la meccatronica, i nuovi materiali. Anche grazie alle politiche regionali, oggi esistono più di 230 soggetti tra distretti produttivi e tecnologici, aggregazioni pubblico-private per la ricerca, reti di laboratori pubblici, Ilo (Uffici per il trasferimento tecnologico), Spin off e imprese innovative, un vero e proprio sistema a lavoro per l’innovazione, che offre stimoli e opportunità per chi vuole mettersi in gioco nel proprio territorio. E gli incentivi regionali aiutano a trovare un importante sostegno. È singolare che questa bella iniziativa sia frutto della più grande associazione di Pugliesi nel Mondo, quella milanese di Stazione di Testa. Un motivo in più per riflettere prima di andare”.

Il Fuori Expo “Lungo la Puglia rurale” è organizzato nell’ambito del progetto di cooperazione interterritoriale “Pugliesi nel Mondo” promosso dal sistema dei GAL (Gruppi di Azione Locale) pugliesi con risorse a valere del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013. La partnership di progetto è costituita da 19 GAL pugliesi con capofila il GAL Meridaunia di Bovino (FG) e dalla Regione Puglia, Servizio Internazionalizzazione – Ufficio Pugliesi nel Mondo.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Internazionalizzazione – Redazione Sistema Puglia