I Ministeri dello Sviluppo economico e del Lavoro hanno stipulato il 17 luglio due nuove convenzioni con Accredia – Ente unico nazionale di accreditamento, per lo svolgimento delle attività finalizzate alla marcatura CE dei prodotti.

Con tali accordi i Ministeri hanno confermato ad Accredia il compito, affidato a giugno del 2011, di rilasciare accreditamenti per due gruppi di direttive comunitarie:

  • uno di competenza esclusiva del MiSE che riguarda giocattoli, strumenti di misura, caldaie ad acqua calda, attrezzature a pressione, apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva, compatibilità elettromagnetica;
  • un altro di competenza MISE e Ministero del lavoro come ascensori, macchine, dispositivi di protezione individuale, prodotti a c.d. bassa tensione).

L’Ente unico, quindi è chiamato per ulteriori due anni a svolgere, in qualità di organismo nazionale di accreditamento, l’attività di autorità pubblica ai sensi del Regolamento comunitario n. 765/2008, attestando la competenza degli organismi ad eseguire attività di valutazione della conformità dei prodotti disciplinati dalle direttive elencate.

Gli accreditamenti rilasciati da Accredia continueranno a costituire pre-requisito obbligatorio per il rilascio delle autorizzazioni ministeriali alla certificazione a favore degli organismi accreditati e notifica degli stessi alla Commissione Europea nell’ambito del sistema telematico NANDO (New Approach Notified and Designated Organisations).

La rinnovata collaborazione continua ad ispirarsi ai principi di reciproca fiducia, irrinunciabilità della funzione dei Ministeri deleganti del compito di sorveglianza sull’Ente unico, centralità della funzione di sorveglianza del mercato anche tramite il controllo dell’operato degli organismi di valutazione della conformità.

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico – Imprese, Sistema Puglia, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia