Pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 115 del 29 agosto 2013 l’atto del Dirigente del Servizio Politiche del Lavoro n. 616 del 29 agosto 2013 con il quale si approvano le integrazioni all’Avviso “Azioni a sostegno dell’emersione dal lavoro sommerso e della stabilizzazione dell’occupazione in agricoltura”, approvato con Atto Dirigenziale del Dirigente del Servizio Politiche per il Lavoro n. 738 del 20/4/2012 e s.m.i.

La Regione Puglia, in considerazione della caratteristica prevalentemente stagionale e temporanea dei rapporti instaurati nel settore agricolo, e al fine di favorire la stabilizzazione dell’occupazione, intende destinare:

  1. una dote di euro 500 in favore di ogni lavoratore/lavoratrice residente o domiciliato/a in Puglia, che sia regolarmente iscritto/a nelle liste speciali e/o negli elenchi di prenotazione in agricoltura istituiti su base provinciale, in caso di assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato ovvero a tempo determinato di durata complessiva non inferiore a 6 mesi nell’arco di 2 anni – a condizione che vengano prestate almeno 156 giornate di lavoro nel biennio – da intendersi quale periodo continuativo di lavoro, ovvero quale somma di frazioni dello stesso, ciascuna delle quali non inferiore comunque ai 10 giorni di attività lavorativa;
  2. una dote di euro 300 in favore di ogni lavoratore/lavoratrice residente o domiciliato/a in Puglia, che sia regolarmente iscritto/a nelle liste speciali e/o negli elenchi di prenotazione in agricoltura istituiti su base provinciale, in caso di assunzione – nell’ambito delle cd “grandi campagne” (ad es. raccolta del pomodoro) – con contratto di lavoro a tempo a tempo determinato di durata complessiva non inferiore a 20 giornate effettive da intendersi quale periodo continuativo di lavoro.

Le imprese interessate potranno richiedere l’ammissione al contributo per le assunzioni effettuate, nelle forme e modalità previste dalla legge, a partire dalla data di pubblicazione dell’Avviso, ovvero entro 30 giorni dalla presentazione della domanda, nelle forme e modalità previste dalla legge.

La richiesta di ammissione a contributo risulterà finanziabile a condizione che l’impresa dimostri, in caso di assunzione con contratto a tempo determinato, nell’arco di due anni, il mantenimento in organico per almeno 6 mesi secondo le modalità descritte, ovvero in caso di assunzione per “grandi campagne” per almeno 20 giornate effettive consecutive; in caso di assunzione con contratto a tempo indeterminato, per un periodo di tempo almeno pari a 6 mesi.

Fonte: Portale Sistema Puglia – Lavoro, Sistema Puglia, Piano Straordinario per il Lavoro, Area Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia