da Legambiente Cassano delle Murge

“tutti abbiamo due patrie, una quella naturale, l’altra quella giuridica;
così noi consideriamo patria sia quella in cui siamo nati, sia quella da cui fummo accolti”
Cicerone, De Legibus, libro 2, par.5

Legambiente include da sempre tra i valori fondanti della sua attività la scelta pacifista e nonviolenta, i valori di democrazia e libertà, solidarietà, giustizia e coesione sociale; si batte per un mondo più giusto, dove i paesi più poveri non debbano subire le conseguenze delle scelte consumistiche e insostenibili dei paesi più ricchi che causano inquinamento, riscaldamento globale e cambiamenti climatici. Le risorse naturali diventano sempre più un bene prezioso, causando conflitti a livello locale e provocando la migrazione di milioni di persone che diventano così profughi ambientali alla ricerca di acqua e terre coltivabili. In questo contesto non stupisce la volontà di dare un contributo concreto per l’integrazione in Italia, a Cassano delle Murge, dei tanti migranti e/o rifugiati costretti a lasciare la propria terra, cercando accoglienza per una nuova vita.

Partendo da questi presupposti – spiega Pasquale Molinari, Presidente di Legambiente Cassano – abbiamo costruito un Percorso di Integrazione culturale mediante iniziative e attività sul territorio e altresì sensibilizzato e informato la cittadinanza sulla realtà del diritto di asilo e della condizione di richiedenti e titolari di protezione internazionale, al fine di facilitare la conoscenza reciproca e l’integrazione dei beneficiari. Un’opportunità importante per i nostri volontari ed educatori ambientali per accogliere persone provenienti da realtà così lontane, che possono portare una grande ricchezza di nuove energie, di idee innovative e di valori che da sempre caratterizza l’associazione.

Un naturale e innovativo “Cammino per l’Integrazione” nato a settembre 2016 grazie a protocolli d’Intesa con l’Ente gestore dei migranti minori non accompagnati e iniziative svolte in collaborazione con il gruppo Scout AGESCI Cassano, la Parrocchia Santa Maria Assunta ed in particolare con Don Francesco Gramegna, e il centro SPRAR di Cassano delle Murge. Di seguito alcune tappe di questo lungo cammino:

  • Puliamo il Mondo – Puliamo Cassano – Alta Murgia Pulita: a settembre 2016 a Cassano, nei pressi dell’ex Cava, a pulire i cigli stradali c’era una grande macchia gialla fatta di volontari, studenti, alcune mamme con bambini e soprattutto moltissimi richiedenti asilo ospitati presso i centri SPRAR di Cassano, Grumo e Sannicandro che armati di sorriso e tanto voglia di fare hanno Centro dato una grande mano a ripulire l’intera area per promuovere, con gesti concreti, la convivenza tra persone che abitano lo stesso territorio;
  • Festa dell’Albero e dei Popoli: nell’edizione 2016 oltre a dare spazio al tema della salvaguardia del suolo i nostri volontari hanno voluto utilizzare questo momento per proseguire la collaborazione con il locale SPRAR.
    E così, partendo dalla semplice ma forte e radicata idea che ogni popolo abbia un albero simbolo della propria cultura e della propria storia, l’immagine dell’albero è diventa uno strumento per comunicare sentimenti; mentre partecipare alla festa è stato un modo per conoscere l’altro, per imparare dall’altro, per accogliere fraternamente.
  • Iniziative per la Giornata Mondiale del Migrante nel mese di gennaio 2017:
    Mostra Fotografica permanente, “Con gli Occhi dei Migranti” allestita all’interno del Centro SPRAR di Cassano delle Murge,
    Escursione naturalistica nei dintorni della nostra cittadina, “A Spasso con la Solidarietà” con la partecipazione degli ospiti del Centro SPRAR;
  • Protocollo d’Intesa tra LEGAMBIENTE, ETNIE APS ONLUS (Ente gestore dei migranti minori non accompagnati su Cassano delle Murge) Gruppo Scout AGESCI CASSANO per attività di animazione interculturale e socio-educative;
  • ECOlab in ECObiblioteca: a marzo i nostri educatori ambientali Legambiente hanno dedicato l’attività laboratoriale con i bambini dell’ECObiblioteca al tema dell’INTEGRAZIONE e dell’EDUCAZIONE alla mondialità, attraverso il gioco e la realizzazione di strumenti musicali con materiale di riciclo, tra cui KAZOO e SONAGLI TUBULARI. Gli stessi strumenti sono, poi, stati mostrati e riprodotti dai migranti minori;
  • LabMigranti per la “FESTA dell’INTEGRAZIONE”: i nostri educatori ambientali in sinergia con gli educatori della comunità per migranti minori (ETNIE APS Onlus) hanno organizzato più attività con loro:
    1. Realizzazione di disegni sulla loro Terra e delle loro Bandiere;
    2. Creazione di gruppo della locandina per la Festa dell’Integrazione;
    3. Realizzazione di diversi strumenti musicali con materiale di riciclo: KAZOO, SONAGLI TUBULARI, TAMBURELLI, BASTONE DELLA PIOGGIA.
    4. Conclusione delle attività con la meritata FESTA.
  • LabMigranti “Quando dai PFU nascono i Fiori”: terminate le consuete operazioni di bonifica ambientale con il recupero di molti, troppi, PFU (Pneumatici Fuori Uso) abbandonati nelle campagne del territorio cassanese, i nostri volontari hanno avviato diverse attività socio-educative con i migranti minori ospiti presso Masseria Ruotolo: che hanno decorato in modo creativo e artistico i PFU con la consapevolezza che il loro lavoro sarebbe stato utile alla collettività cassanese. Infatti i PFU sono diventati utili arredi urbani, ovvero delle vivaci fioriere che hanno riorganizzato e migliorato uno spazio comune della nostra Cassano;
  • Manifestazione “Popoli in Festa”: collaborazione con il gruppo SCOUT AGESCI Cassano per l’organizzazione della Festa dell’Integrazione in apertura del programma della Festa Patronale cassanese con l’importante partecipazione dell’Associazione culturale MAMA AFRICA;
  • Progetto GIARDILEO: riqualificazione dell’ex area adibita a parco giochi in Piazza Garibaldi in un salotto a impatto zero fatto di soli materiali di scarto tra cui le eco-fioriere realizzate dai migranti minori. Progetto realizzato in collaborazione con il Leo Club di Cassano delle Murge e l’Ente gestore della comunità di minori stranieri;
  • LabMigranti “Educazione Ambientale su Puliamo il Mondo”: armati di PC, Proiettore e materiale di riciclo i nostri Educatori Ambientali Legambiente hanno organizzato presso la Masseria Ruotolo una simpatica Lezione di Educazione al rispetto dell’ambiente e del territorio attraverso il volontariato con un particolare focus sulla raccolta differenziata e sullo smaltimento dei rifiuti. Il laboratorio ha suscitato molto interesse e partecipazione tra i migranti minori.
  • “L’Integrazione attraverso l’Amore per L’Ambiente” – Programma Radiofonico locale di RadioFutura: Puntata dedicata ai Progetti di Volontariato Ambientale e Integrazione di Legambiente con la partecipazione di alcuni migranti;
  • Puliamo il Mondo – Puliamo Cassano – Alta Murgia Pulita: campagna di tutela ambientale e recupero della bellezza di Cassano da rifiuti e incuria presso Contrada Fra’Diavolo, fortemente deturpata dal fenomeno del “Lancio del Sacchetto”, per lavorare alla divulgazione dell’importanza della raccolta differenziata dei rifiuti, e sopratutto per poter rendere in lungo e in largo più bella la conservazione e la valorizzazione di un’area turistica. Alla giornata di pulizia hanno partecipato il Comune di Cassano delle Murge, Modugno e Grumo oltre ad altre associazioni locali e non tra cui Legambiente Modugno, Legambiente Grumo, Legambiente Polignano e il Gruppo Scout AGESCI, oltre ai rifugiati ospiti presso il Centro SPRAR di Cassano delle Murge e i migranti minori non accompagnati ospiti presso Masseria Ruotolo;
  • Rifugiati a Lezione di Educazione Ambientale con Legambiente: lezione sulla Raccolta Differenziata e sul volontariato ambientale presso il Centro SPRAR di Cassano delle Murge. Una bella occasione di integrazione e di concreta sensibilizzazione ecologica.

Ma il nostro “Cammino per l’Integrazione” non si ferma qui. E così con l’intento di coniugare l’esigenza di tutela dell’ambiente e di integrazione interculturale con le realtà migranti e con la promozione della Green Economy onde esplorare e attivare nuove idee e modelli progettuali all’insegna di un percorso di dialogo e cooperazione tra culture, i nostri volontari ed educatori ambientali si preparano a partecipare al Programma Erasmus Plus: Start-Up Green che si terrà dal 5 al 13 maggio a Kobuleti in Georgia.

Un meraviglioso Progetto che mira a rafforzare le competenze e l’occupabilità, nonché a modernizzare l’istruzione, la formazione e il lavoro giovanile in attività connesse a questioni ambientali.

In Georgia, quindi, si incontreranno 8 Nazioni (Armenia, Danimarca, Georgia, Germania, Giordania, Italia, Spagna e Ucraina) per un totale di 43 partecipanti.

A rappresentare l’Italia ci saranno cinque volontari di Legambiente Cassano che attraverso il contatto e l’esperienza e la vista di luoghi di rilevanza culturale ed eco-turistica approcceranno l’importanza della tutela di valori e di patrimoni comuni addivenendo ad una riflessione condivisa ed al confronto di buone pratiche onde promuovere progettazioni e partenariati tra le realtà partecipanti.

Il nostro Cammino per integrAZIONE continua sul Territorio…
Perché al di là del senso comune, dobbiamo sapere che le attuali migrazioni sono più una risorsa che un problema, perché contribuiscono a risolvere alcuni problemi della “nonna Europa”, come l’ha definita papa Francesco.

 

Tags: ,