(foto da comunicato stampa)

(foto da comunicato stampa)

Si è svolto questo pomeriggio l’intervento di derattizzazione nel centro storico.

Si tratta di una iniziativa programmata dal Comune già da alcuni giorni, dopo le segnalazioni di alcuni residenti della zona, fatte agli uffici competenti, circa la presenza di ratti nel borgo antico del paese.

Conclusa la disinfestazione, svolta da una ditta specializzata, nelle prossime ore sarà effettuato il lavaggio di tutte le strade e le zone interessate dall’intervento di questo pomeriggio.

È in via di definizione, inoltre, una ordinanza del sindaco diretta ai proprietari delle case del centro storico abbandonate, che li obbliga a mettere in sicurezza i loro immobili, attraverso la riparazione e la perfetta chiusura di porte e finestre delle case disabitate da tempo, per contrastare la presenza dei ratti e dunque come misura generale di prevenzione e di tutela della salute pubblica.

(foto da comunicato stampa)

(foto da comunicato stampa)

«È continuo il nostro impegno sul fronte dell’igiene urbana», dichiara il sindaco Vito Lionetti.

«Oltre alla derattizzazione di questo pomeriggio – dichiara ancora Lionetti – nel corso della notte si svolgerà l’ennesimo intervento di disinfestazione per le strade del paese, che si aggiunge agli altri eseguiti durante l’estate, sicuramente in numero maggiore rispetto al recente passato».

«Per quanto riguarda nello specifico la tutela e la valorizzazione del centro storico – afferma Lionetti –, dal giorno dell’insediamento siamo al lavoro per la rinascita di questa splendida zona del nostro centro abitato, rimediando all’abbandono perpetrato dalla politica negli anni scorsi. Oggi siamo impegnati in piccoli interventi rivolti ad assicurare decoro alla parte antica della nostra Cassano. Saranno poi i progetti che nasceranno dal Documento Programmatico per la Rigenerazione Urbana, approvato dalla nostra amministrazione nei mesi scorsi, a dare una nuova vita e una nuova centralità a Cassano Vecchia, luogo per noi non solo di affetti, ma di identità e di cultura».

 

Tags: , ,