Arriva il nuovo bando commercio, questa volta senza “clic day”. La procedura sarà sempre telematica attraverso questo portale, ma non c’è più la giornata dedicata all’invio telematico di richieste perché le domande saranno ammesse secondo un criterio valutativo.

Il nuovo criterio prenderà in considerazione, nel punteggio da attribuire, le imprese che non hanno mai ricevuto contributi, l’innovazione tecnologica e la sicurezza, l’imprenditoria femminile, la tutela dell’ambiente e la sede nei centri storici.

L’intervento è stato ripubblicato oggi, 20 giugno 2013, sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia e su questo portale. Sarà aperto dal 27 giugno al 27 settembre 2013. Beneficiari sono i piccoli commercianti dei centri storici e delle vie cittadine tradizionalmente ricche di negozi, ma anche le edicole, i piccoli ristoranti, le pizzerie, i bar, le associazioni tra commercianti di una stessa via o di una stessa strada, i consorzi costituiti tra imprese di commercio al dettaglio o tra commercianti dei mercati rionali.

L’esercizio deve essere già costituito e non più grande di 250 mq. Il bando mette a disposizione 6.579.387 euro provenienti da fondi statali (delibera Cipe) e regionali riservati a imprese commerciali. L’obiettivo è permettere ai piccoli commercianti pugliesi di migliorare la propria attività e allo stesso tempo riqualificare e rivitalizzare il sistema distributivo soprattutto nei centri storici e nelle zone urbane a tradizionale vocazione commerciale, compresi i mercati su aree pubbliche.

L’intensità dell’aiuto è pari al 50% delle spese ammissibili per gli esercizi singoli e al 70% per le associazioni e i consorzi.

Fonte: Area Politiche per lo Sviluppo Economico, il Lavoro e l’Innovazione – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Bando Commercio – Redazione Sistema Puglia