europa2,2 miliardi di euro per il periodo 2014-2020. Annunciate da Bruxelles nuove risorse per i programmi di sviluppo, e in particolare per quelli rivolti alla cooperazione. Si tratta dei fondi dell’Unione Europea destinati ai programmi regionali dedicati alla cooperazione territoriale.

Per i prossimi sei anni lo stanziamento previsto supera i 2 miliardi di euro.

Il sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale è distribuito in diversi programmi, tenendo conto che solo un miliardo va alla cooperazione transfrontaliera del programma Interreg.

Il programma europeo Interreg di cooperazione transnazionale assegna fondi di sviluppo regionale a progetti che promuovono strategie coordinate con una dimensione extra-europea, come quelli su reti di ricerca e corridoi di comunicazione, che interessano anche diversi Stati terzi. In tal senso le regioni italiane saranno impegnate in diverse aree per un totale di circa 671 milioni di euro: Adriatico-Mar Ionio (83.467.729 euro); Alpina (116.635.466 euro); Europa centrale (246.581.112 euro); Mediterraneo (224.322.525 euro).

Inoltre le Regioni interessate divideranno con i territori vicini in Grecia (104.700.362 euro), Francia (169.702.411 euro per il programma Interreg Maritime e 198.876.285 per Interreg ALCOTRA), Svizzera (100.221.466 euro), Slovenia (77.929.954 euro), Malta (43.952.171 euro), Croazia (201.357.220 euro), Austria (82.238.866), per un totale di circa 978 milioni di euro.

A questi programmi di cooperazione transfrontaliera e transnazionale si aggiungono inoltre quelli di cooperazione interregionale (Interreg Europe, Interact, Urbact e Espon) che coinvolgono tutti e 28 gli Stati membri con Svizzera e Norvegia, per un totale di oltre mezzo miliardo di euro di contributi Ue.

L’Italia potrà contare anche su un ulteriore sostegno del Fondo europeo di sviluppo regionale di quasi 40 milioni di euro per i programmi transfrontalieri di cooperazione nell’ambito dell’assistenza pre-adesione (Ipa) ai Paesi candidati all’adesione all’Ue (Islanda, Montenegro, Serbia, ex Repubblica jugoslava di Macedonia e Turchia).

Fonte: Regioni.it – Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome – Cooperazione Istituzionale, Sistema Puglia, Economia, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia