Il presidente del gruppo consiliare regionale di Direzione Italia-Noi con l’Italia, Ignazio Zullo, ha diffuso la seguente dichiarazione riguardante i ritardi nell’attuazione del PSR:

“Governare fa rima con ‘ragionare’ che vuol dire discutere, confrontarsi… Non con il principio di chi ha più ‘ragione’, che invece, sembra muovere l’assessore all’agricoltura Di Gioia che di fronte al fallimento della sua gestione – sia per quello che concerne la Xylella sia per l’attuazione del PSR – prima si erge a unico detentore della ‘verità’ convocando un’assurda quando inutile conferenza stampa dal titolo alquanto presuntuoso, Operazione Verità, e poi convoca i rappresentanti delle categorie per lunedì prossimo, 19 marzo, per un confronto addirittura in streaming!

Sarebbe stato opportuno procedere in modo inverso anche perché le osservazioni che sono giunte dalla Copagri, dopo la conferenza stampa, sono tali che avrebbero indotto chiunque a dimettersi se è vero come sostiene che la mancanza di risorse era nota già prima della pubblicazione dei bandi, così come le falle nel sistema informatico hanno prodotto ritardi e influito negativamente sulla presentazione del domande che fra una proroga e un’altra sono lievitate a dismisura.

Di Gioia faccia il mea culpa, come il suo presidente lo sta facendo per altre vicende pugliesi che stanno mettendo in evidenza il fallimento di tutte le più importanti politiche regionali”.

Fonte: Consiglio Regionale Puglia