Il 19 Giugno 2013 si è riunito il Consiglio dei ministri, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Enrico Letta. Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Filippo Patroni Griffi. In apertura dei lavori il Ministro del lavoro e della politiche sociali, Enrico Giovannini, ha annunciato che è suo intendimento proporre al Capo dello Stato di attribuire al Sottosegretario di Stato al lavoro e alle politiche sociali, sen. Maria Cecilia Guerra il titolo di Vice Ministro. Il Consiglio ha condiviso l’intenzione del Ministro ed ha approvato la relativa delega di funzioni.

Il Consiglio – si legge nella nota stampa diffusa da palazzo Chigi – ha approvato un disegno di legge in materia di semplificazioni, su proposta del Ministro per la Pubblica Amministrazione e la semplificazione, Giampiero D’Alia, che contiene una serie di misure di semplificazione che arricchiscono e completano il quadro degli interventi di sburocratizzazione dell’amministrazione, avviati con il cd. decreto-legge “Fare”, approvato sabato scorso dal Consiglio dei Ministri; si tratta di norme funzionali alla riduzione degli oneri amministrativi e informativi a carico di cittadini e imprese e utili per il rilancio dell’economia e l’ammodernamento del Sistema Paese. Si tratta, inoltre, di misure di semplificazione a costo zero che, in coerenza con precisi impegni assunti in sede comunitaria, permettono, come richiesto anche dalle maggiori associazioni imprenditoriali, di ridurre gli oneri amministrativi gravanti sulle imprese.

In proposito, si sottolinea che le misure fino ad oggi adottate, comprese quelle contenute nel “Semplifica Italia“, hanno consentito di realizzare un risparmio stimato, a regime, di circa 9 miliardi di Euro e che il nuovo provvedimento, con gli ulteriori risparmi da stimare, darà un importante contributo al rispetto degli impegni assunti.

Fonte: Regioni.it – Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome – Pubblica Amministrazione, Sistema Puglia – Redazione Sistema Puglia