comuneNuovo intervento del Comune di Cassano in aiuto dei cittadini che si trovano in condizione di disagio economico.

L’assessore ai Servizi di Benessere Sociale, Enza Battista, comunica che l’ente locale ha emanato un avviso pubblico per l’acquisizione di disponibilità a svolgere lavoro di natura occasionale di tipo accessorio presso lo stesso Comune, pagato mediante buoni lavoro (i cosiddetti “voucher”).

«Il Comune – dichiara l’assessore Battista – fornisce una occasione di reddito per quanti si trovano in una situazione di difficoltà economica in cambio di prestazioni lavorative a servizio della collettività locale. Un aiuto concreto per sostenere le persone e le famiglie che attraversano momenti difficili legati alla mancanza di lavoro o di redditi adeguati per far fronte alle incombenze della vita, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo ancora attraversando. Nello stesso tempo – continua l’assessore – è una modalità per aiutare il Comune a far fronte agli impegni di manutenzione del patrimonio comunale e di realizzazione di tanti piccoli servizi che possono contribuire a migliorare la vita della nostra comunità, in un quadro di scarsità di risorse a disposizione dell’ente che rende difficile assolvere gli obblighi istituzionali».

L’avviso è rivolto ai cittadini residenti, anche stranieri: disoccupati, inoccupati, lavoratori autonomi o subordinati, full time o part time, pensionati, studenti, percettori di prestazioni integrative del salario e di sostegno del reddito, iscritti alle liste di mobilità, cassintegrati, con priorità a coloro che sono maggiormente in difficoltà dal punto di vista economico.

Al netto della contribuzione INPS, dell’assicurazione INAIL e del compenso per la gestione del servizio percepito dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, il valore del voucher è di 5 euro ad ora.

Le attività nelle quali potranno essere impegnati i cittadini che rientreranno nell’elenco predisposto dal Comune potranno essere:

  • attività di supporto all’attività di manutenzione di giardini pubblici, cimitero comunale, strade, monumenti, ecc;
  • attività di supporto alle manifestazioni culturali, estive, concerti, sagre, ecc;
  • attività di ausilio ad anziani soli (spesa, prescrizioni mediche, acquisto giornali, piccoli lavori di pulizia, ecc);
  • vigilanza giardini, bagni pubblici;
  • vigilanza scuole in orari di entrata ed uscita alunni;
  • vigilanza cimitero comunale;
  • attività di supporto Polizia Municipale per segnaletica verticale e orizzontale, transennamento ecc;
  • altre attività di sostegno alla comunità.

A bando chiuso non verrà stilata una graduatoria di merito o di preferenza: il personale verrà chiamato in base alle necessità dell’ente locale, in relazione alle attività da svolgere, tenendo conto dell’esperienza lavorativa posseduta dal cittadino e della situazione socio-economica del nucleo familiare.

I cittadini collocati nell’elenco pertanto saranno avviati alle attività previste in base ad un criterio di adeguatezza rispetto al compito da espletarsi e la la valutazione sarà a cura del Responsabile del Settore dei Servizi Sociali di concerto con l’Assistente Sociale. Sarà possibile l’utilizzo ripetuto di un medesimo soggetto per diverse attività e per diversi periodi ma verrà assicurata parità di trattamento tra i soggetti.

I “voucher” sono temporanei ed occasionali, pertanto i beneficiari dei buoni lavoro non acquisiranno alcun diritto ad essere assunti con rapporto di lavoro subordinato dall’ente comunale.

Questi i requisiti generali per l’accesso al bando:

  • soggetti di entrambi i sessi in età lavorativa (19-65 anni);
  • pensionati;
  • residenti nel Comune di Cassano delle Murge. Alla procedura possono partecipare anche gli extracomunitari che siano presenti da almeno tre anni nel territorio comunale e che siano in regola con le leggi sull’immigrazione;
  • idoneità fisica alle prestazioni previste nel bando;
  • disponibilità al lavoro in turni diurni e notturni e nei fine settimana;
  • reddito ISEE del nucleo familiare non superiore ad €. 7.500,00 (minimo regionale) relativo ai redditi percepiti nell’anno 2013;
  • disoccupati da più di un anno.

Solo un componente per ogni nucleo familiare può partecipare al bando. Per nucleo familiare si intende quello rilevabile alla data di scadenza dell’avviso pubblico.

L’elenco avrà validità di un anno a partire dalla data di pubblicazione del provvedimento di approvazione.

I cittadini interessati dovranno presentare all’Ufficio Protocollo del Comune (in piazza Moro, 10) la relativa domanda debitamente documentata entro il giorno 5 settembre 2014, redatta in regime di autocertificazione, utilizzando il modulo in distribuzione presso il Settore Servizi Sociali (situato anch’esso in piazza Moro, 10) dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 12.30, presso il quale è anche disponibile la copia completa del bando.

La domanda, in particolare, deve contenere le seguenti dichiarazioni:

  • dati anagrafici del soggetto richiedente;
  • di essere residente nel Comune di Cassano delle Murge;
  • numero di componenti costituenti il proprio nucleo familiare;
  • il valore ISEE, relativo all’anno d’imposta precedente, del proprio nucleo familiare, come da documentazione allegata;
  • di essere disoccupato (da più di un anno);
  • di essere consapevole che le attività lavorative di cui al comma 1, lettera d) dell’art. 70 del Decreto Legislativo n. 276/2003 e successive modifiche ed integrazioni, a cui sarà eventualmente avviato, costituiscono rapporti di natura meramente occasionale e accessoria;
  • di essere consapevole che restano ad insindacabile discrezione del Comune di Cassano delle Murge le decisioni sia in merito alle prestazioni a cui sarà eventualmente destinato, sia in merito al numero di ore che eventualmente presterà nel corso del periodo cui si riferisce l’attività progettuale;
  • eventuale condizione di disagio sociale.

A corredo della domanda va presentata, pena l’esclusione, la seguente documentazione:

  • fotocopia del proprio documento di identità;
  • attestazione ISEE relativo all’anno d’imposta anno 2013;
  • curriculum vitae.

Il bando completo sarà disponibile anche sul sito del Comune

 

Tags: , , ,