di Vito Surico

Al termine di un girone d’andata ad alto tasso di emozioni, eccoci allo scontro diretto valido per l’11ª giornata del Girone F di Serie B con l’Atletico Cassano che ospita al PalAngelillo domani, sabato 16 dicembre alle 16:00, la capolista Tombesi C5 di Ortona per la partita valida per l’11ª giornata di campionato.

La direzione di gara è affidata ai signori Davide Marchetti di Chiavari (1° arbitro), Massimo Seminara di Palermo (2° arbitro) e Lorenzo Agostinelli di Bari (cronometrista).

Un giro di boa che, almeno sulla carta, promette fuochi pirotecnici con i biancocelesti chiamati a non sbagliare per continuare a inseguire il sogno promozione: troppi i punti persi finora dalla squadra di mister Guarino, la gran parte dei quali lasciati tra le mura amiche. I pellicani, insomma, si sono complicati da soli quello che doveva essere un cammino un po’ più tranquillo ma, si sa, in campo c’è anche l’avversario e contro l’Atletico Cassano danno tutti il massimo… se poi ci si mette anche la sfortuna, come nella prima parte del campionato in cui alla gran mole di gioco e occasioni create dai biancocelesti non corrispondevano altrettanti gol, beh, la situazione si complica ulteriormente.

Ora, però, non si può più sbagliare: dopo la convincente vittoria di sabato scorso sul difficile campo del Giovinazzo C5, per l’Atletico Cassano è il momento di far sentire il fiato sul collo alla Tombesi per poi provare lo sprint finale nel girone di ritorno, augurandosi che gli abruzzesi inciampino nel loro cammino.

Ma prima di guardare in casa d’altri, l’Atletico Cassano ha da fare i conti con le assenze: non saranno della partita Murilo Rodrigues Miani e Antonio Garrote, “muro” difensivo il primo, secondo marcatore biancoceleste con 11 reti lo spagnolo, entrambi fermati per un turno dal giudice sportivo a seguito dell’espulsione nella partita di sabato scorso contro il Giovinazzo C5.

Partita che, dunque, è costata un prezzo altissimo ai pellicani ma, allo stesso tempo, ha messo in mostra le qualità dei nuovi arrivati durante la sessione invernale di futsalmercato. Su tutti Gabriel Pina, brasiliano classe ‘93, proveniente dal Futsal Cisternino (Serie A) che commenta: «contro il Giovinazzo è stata una partita molto difficile, ma siamo riusciti a portare a casa tre punti importantissimi».

Lasciare la Serie A per tentare una nuova sfida in Serie B non è certo cosa da tutti, ma Pina non ha avuto dubbi: «mi hanno parlato bene della società e gli obiettivi che la stessa si è posta sono molto ambiziosi. Certo, non è stato facile per me dopo meno di una settimana di lavoro con i miei compagni, ma in partita mi hanno aiutato e mi hanno dato fiducia per fare una bella prestazione», condita anche dal gol del 3-2 che ha lanciato i “pellicani” verso la vittoria finale.

Ora c’è la Tombesi, non si può sbagliare! «Al di là dell’avversario, tutte le partite sono sempre difficili – conclude Pina – ce la metteremo tutta cercando di far fruttare al meglio il lavoro che facciamo in settimana».

A fronte delle assenze, però, l’Atletico Cassano potrà contare nella gara di domani sull’apporto di Nicola Cutrignelli, ultimo colpo di futsalmercato del DG Mimmo Vitulli: Cutrignelli arriva proprio dal Giovinazzo C5 con cui, nella prima fase di questa stagione, è andato a segno 7 volte (l’ultima proprio contro l’Atletico Cassano sabato scorso).

Laterale classe 1992, Cutrignelli porta alla corte di mister Guarino potenza, rapidità e grinta. La sua esperienza nel calcio a 5 è già di altissimo livello: ha militato nel Modugno C5 (in Serie A2 prima e in Serie B poi), nel Futsal Bisceglie (nell’anno della promozione in Serie A2) e in cadetteria con Futsal Capurso e, nelle ultime due stagioni, Giovinazzo C5.

Cutrignelli sarà, dunque, una freccia in più nell’arco di mister Guarino.

così in campo per l’11ª giornata del campionato di Serie B 2017-2018 Girone F (fonte tuttocampo.it)

la classifica del Girone F della Serie B 2017-2018 (fonte tuttocampo.it)

 

Tags: , , , ,