di Vito Surico

in piazza Garibaldi, davanti alla sede del comitato elettorale, il comizio di ringraziamento di SìAMO Cassano

Ultimi, in ordine di tempo, arrivano i ringraziamenti al proprio elettorato di SìAMO Cassano: ieri sera, in piazza Garibaldi, la candidata sindaca Linda Catucci, eletta in Consiglio Comunale insieme a Ignazio Zullo, ha voluto spiegare ai cittadini quale sarà il ruolo che i due neo-consiglieri ricopriranno e, soprattutto, quale sarà il futuro del gruppo che ha guidato in questa tornata elettorale.

«Non vogliamo fare polemiche oggi – ha affermato – ma guardare al futuro. Ringraziamo quanti hanno creduto in noi e siamo pronti a fare un’opposizione aperta e positiva portando avanti un progetto concreto e operativo. Ma, allo stesso tempo, saremo fermi e decisi quando vedremo che non sarà fatto l’interesse del paese. Il nostro non sarà mero spirito ostruzionistico».

Per quanto riguarda SìAMO Cassano, Linda Catucci ha elogiato lo spirito del gruppo, affermando che il risultato delle elezioni amministrative «non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Ritengo che il nostro sia stato un risultato encomiabile poiché 1.517 elettori hanno voluto dare fiducia a persone nuove. Adesso ci impegneremo per le progettualità che riguardano il futuro di tutta Cassano».

Un impegno che passa dalla costituzione di un’associazione politico-culturale: è questo quello che diventerà SìAMO Cassano, ha affermato Ignazio Zullo, con il duplice scopo di trasmettere ai cittadini quello che verrà fatto in Comune e portare in Comune istanze e bisogni dei cassanesi. «Vogliamo anche contribuire a ravvivare Cassano – ha aggiunto Zullo – esprimere la nostra volontà di “essere” al di là del risultato elettorale, che comunque ci inorgoglisce. Non ci sentiamo sconfitti, ma siamo i vincitori morali di queste elezioni e adesso, con l’associazione che sarà aperta a tutti, ci aspettiamo che i cittadini si avvicinino a noi».

Sul ruolo che SìAMO Cassano avrà in Consiglio Comunale, Zullo è stato chiaro: «sarà un ruolo di grande responsabilità. Non faremo inciuci, ma rispetteremo la volontà dell’elettorato: staremo all’opposizione senza dire “no” a prescindere, ma ci aspettiamo anche un atteggiamento aperto al confronto e costruttivo da parte della maggioranza. Siamo pronti a fare un’azione politica incisiva che ci avvicini alla gente e avvicini la gente a noi».

 

Tags: , , ,