Domani, giovedì 30 maggio 2013, alle ore 18.00, ultimo appuntamento col maggio letterario 2013, nella Sala Conferenze della Biblioteca “A. Perotti”. Sarà presentato il volume “Slavi e Albanesi in Puglia nel XV e XVI secolo”, un nuovo volume “fresco di stampa”, inserito nella collana “Mirti” della casa editrice cassanese, di cui è autore il compianto prof. Cesare Colafemmina. Sul tema interverranno il prof. Pasquale Cordasco (docente dell’Università di Bari) ed il prof. Benedetto Ligorio (membro della Società di Storia Patria per la Puglia).

Il Maggio Letterario, organizzato dalla casa editrice cassanese Messaggi Edizioni, in collaborazione con l’associazione “Amici della Biblioteca”, l’assessorato alla cultura del Comune di Cassano, l’assessorato al mediterraneo della Regione Puglia, i “Presidi del Libro” di Cassano, ha visto quest’anno il coinvolgimento anche del Liceo “Leonardo-Platone” e dell’AMCI (Associazione Medici Cattolici Italiani).

Slavi e Albanesi in Puglia nel XV e XVI secolo” è un volume postumo in cui vedono la luce sette saggi sulle colonie slave ed albanesi di Puglia che, però, ripetutamente forniscono dati originali sulla storia religiosa, economica, sociale e culturale dell’intera regione. Si tratta di una silloge che ha il pregio di mettere a disposizione degli studiosi alcuni lavori che rivestono un indubbio interesse su una delle pagine meno conosciute della storia della Puglia medievale. Anche a questo proposito, dunque, Cesare Colafemmina ha sperimentato nuovi percorsi ed ha dissodato il terreno per nuove ricerche. E questa constatazione acuisce l’amarezza del ricordo di un uomo e di uno studioso raro e prezioso, dedito in maniera assoluta al lavoro, animato da una sempre rinnovata passione per la ricerca. L’opera, che era rimasta in attesa della introduzione dell’autore, è stata completata con la prefazione del pro. Pasquale Cordasco.

 

Tags: , , , , , ,