suoni-della-murgia-2014Concerti dall’alba al tramonti, artisti provenienti da tutta Europa nella rassegna realizzata dal Parco. E dal 14 giugno parte MURGIAPEDALI.

È stato presentato presso la sala conferenze dell’Hotel Excelsior di Bari il programma di “Suoni della Murgia nel Parco”. Il festival, nato nel 2003, è stato ‘adottato’ dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia e sviluppato in un’idea innovativa che radunerà musicisti provenienti da tutto il mondo nell’area naturale protetta pugliese impegnandoli in concerti all’aurora, al crepuscolo, alla sera che si terranno in alcuni tra i luoghi naturalistici più belli ed affascinanti del territorio.

I concerti saranno tutti ad impatti zero, eseguiti in acustico ed inseriti nel circuito delle masserie del Parco e saranno arricchiti da attività escursionistiche e visite guidate.

Tutti gli eventi in programma saranno infatti raggiungibili a piedi ed in bicicletta; i partecipanti saranno accompagnati dalle guide del Parco nel percorso che conduce dal punto di raccolta al luogo dell’evento.

Il progetto, inserito nel programma degli eventi del decennale dell’Ente, è finalizzato alla valorizzazione delle potenzialità turistiche del Parco, candidato alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile.

Su questo aspetto, in particolare, si è soffermato il Presidente del Parco, Cesare Veronico: «una manifestazione come questa tiene insieme tutto quello che quotidianamente ci impegniamo a tutelare e valorizzare: ambiente, archeologia, arte, cultura della nostra terra. Il festival rientra appieno in queste finalità e, non a caso, gli spettacoli si terranno in alcuni luoghi simbolo del Parco: dalle Grotte di Sant’Angelo al Garagnone, da Castel del Monte al sito dell’uomo di Altamura. Il cast artistico è eccezionale e da amante della musica ho immediatamente avallato il progetto. Ma al di là di tutti questi aspetti che ne fanno di per sé uno spettacolo imperdibile, questa è un’iniziativa che permetterà alla gente di star bene. Partecipare a “Suoni della Murgia” fa bene al fisico e ti dona felicità».

La musica, originale o tradizionale, trasversale a diversi generi, sarà eseguita da numerosi artisti provenienti da tutto il mondo, che saranno affiancati da alcuni dei nomi più prestigiosi della vivace scena musicale pugliese.

Carlo Cardinale, presidente dell’associazione Suoni della Murgia, ha illustrato il cartellone artistico: «ospiteremo uno dei padri fondatori del folk irlandese come Andy Irvine, il francese Jean-Louis Matinier, considerato il maestro della fisarmonica contemporanea, uno straordinario trio portoghese e molti altri musicisti che è quasi impossibile avere in Italia. La cosa più appagante per noi è sapere che molti di essi vivranno la Murgia al di là del concerto, partecipando attivamente alle iniziative e vivendo il territorio».

L’apertura ufficiale della manifestazione avverrà nel prossimo weekend con l’evento MURGIAPEDALI, un originale progetto artistico itinerante per musicisti e pubblico in bicicletta che abbina musica acustica, racconti, natura e cibo di produzione locale.

Il 14 e il 15 giugno tre rinomati artisti come Daniele Di Bonaventura (bandoneon), Elias Nardi (oud) e Carlo La Manna (basso) per un’intera giornata percorreranno in bici, assieme al pubblico, gli itinerari nel Parco insieme, alternando pedalate a concerti, reading e momenti conviviali. Le due date si terranno a Monastero di Sant’Angelo in Laco Travato (Santeramo in Colle) e al Castel del Monte.

Tutto il programma è visibile sul sito www.suonidellamurgia.net.

Fonte: parcoaltamurgia.gov.it

 

Tags: , , ,