Dopo il successo della missione incoming di nove operatori economici cinesi del settore logisitco, terminata con l’apprezzamento per le eccellenze della piattaforma pugliese e le opportunità di business legate alla posizione strategica del territorio, la Regione Puglia è volata a Monaco di Baviera (Germania) per partecipare all’evento “Transport Logistic” 2013, fiera internazionale per la logistica, la mobilità, l’IT e il Supply chain management, che si è chiusa ieri 7 giugno.

La Regione, presente all’evento con uno spazio istituzionale di circa 105 mq, “Spazio Puglia“, ha accompagnato una delegazione di dieci imprese pugliesi alle quali, nel corso della manifestazione, è stato garantito, grazie alla collaborazione con la Camera di Commercio Italiana per la Germania, un fitto calendario di incontri B2B finalizzati a verificare le opportunità di partnership e di rapporti d’affari con gli operatori internazionali presenti in fiera.

Lo spazio espositivo regionale, situato nella Hall B4 stand 203, ha accolto i progetti di punta della piattaforma logistica pugliese e il workshop sul tema “Presentazione del sistema logistico pugliese e delle opportunità d’investimento in Puglia” organizzato dal Servizio internazionalizzazione della Regione Puglia e con un intervento dedicato alle strategie regionali a supporto del sistema logistico pugliese a cura dell’Ufficio Logistica e Grandi Progetti del Servizio Reti ed infrastrutture per la mobilità.

«L’appuntamento di Monaco è strategico per l’economia pugliese – ha detto Loredana Capone, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia. – La Germania rappresenta il primo Paese partner commerciale per l’Italia e il secondo per la Puglia, e il più importante mercato di sbocco per l’export italiano e pugliese. Nel 2012 le esportazioni della Puglia verso la Germania hanno registrato un incremento del 17,3% rispetto al 2011 per un valore complessivo di 1 miliardo di euro. Si tratta di un dato in netta controtendenza al trend nazionale e di una performance resa possibile anche grazie a un sistema logistico qualificato che ha facilitato gli scambi commerciali comportando un notevole risparmio di tempo e denaro. Un sistema sul quale è importante continuare a investire perché indispensabile allo sviluppo territoriale quanto la ricerca e l’innovazione».

Fonte: Ufficio Stampa – Sistema Puglia, Area Politiche per lo Sviluppo, Internazionalizzazione, Imprese – Redazione Sistema Puglia