il percorso “Sara.57” dell’escursione di domenica 10 dicembre (foto Trekking Cassano)

Condizioni meteo permettendo, il gruppo Trekking Cassano propone, per domenica 10 dicembre, un’escursione nell’alveo del torrente Badessa alla quale parteciperà il CAT di Bari (Club Amici del Trekking), i cui componenti, spiega il coordinatore del gruppo cassanese Nicola Diomede, sono «da tempo assidui frequentatori del nostro splendido territorio».

«Più volte – continua Diomede – abbiamo visitato le profonde incisioni carsiche, ben evidenti nel bacino idrografico di raccolta e scorrimento delle acque meteoriche che, a seguito dell’evento alluvionale del 1926 che arrecò lutti (17 vittime) e danni nel Capoluogo, indusse le autorità ad effettuare i lavori di sistemazione idraulica ed all’impianto della Foresta Mercadante.

Sappiamo che l’estesa ramificazione dei canali di raccolta, operativi nell’area del grande rimboschimento ad ovest di Cassano, fa confluire la pioggia su due alvei principali che attraversano la SP 236 per Bari e si fondono in unico corso nei pressi del nuovo Depuratore, proseguendo verso il Bosco di Grottagiglio dove sono molto evidenti le anse tipiche dei torrenti e contribuendo a formare, alle porte di Carbonara, il più noto Torrente Picone».

Il tracciato proposto per domenica 10 dicembre è un anello di circa 9 km con il tratto iniziale lungo il corso asciutto dell’alveo e le tipiche anse erosive con il folto querceto di Grottagiglio e la grotta omonima.

Nel secondo tratto i trekkers seguiranno stradine interpoderali tra la vegetazione dalla tipica livrea autunnale di contrada Malatesta, tornando infine al punto di partenza.

Appuntamento, come sempre, alle ore 8:00 presso il solito punto di ritrovo, al Liceo Scientifico di Cassano, equipaggiati delle indispensabili scarpe da trekking per il tracciato ingombro da pietre, erba, rami e radici, per il successivo spostamento in auto fino all’area di parcheggio e partenza a piedi.

Il termine escursione è previsto per le ore 13:00.

 

Tags: , , ,