di Annarita Mastroserio

l'escursione di venerdì 1° maggio (foto di Annarita Mastroserio)

l’escursione di venerdì 1° maggio (foto di Annarita Mastroserio)

Da qualche anno a questa parte Nicola Diomede, fondatore del gruppo “Trekking Cassano” nato su Facebook, ha lanciato un’idea: quella di erigere la nostra Cassano ad orchidea (e quindi gioiellino) delle Murge.

Questa volta, anche noi de L’Obiettivo, abbiamo voluto partecipare attivamente al percorso prendendo parte alla passeggiata di ieri, 1° maggio (e che Nicola riproporrà domenica 3) all’insegna della natura e, soprattutto, delle orchidee.

Nicola ci ha accolti presso il consueto luogo di ritrovo (dinanzi al liceo Leonardo-Platone) e, rivolgendosi ai collaudati ed ai nuovi partecipanti alla passeggiata ha ricordato: «lo scorso anno, a metà aprile, ho invitato un amico di Bari appassionato di orchidee spontanee a passeggiare con noi sulle Murge a sud di Cassano e, in poche decine di metri ha potuto constatare la presenza di numerosissimi esemplari di orchidee (alcune rare, altre addirittura uniche)». Nicola ha quindi motivato l’associazione di Cassano all’orchidea proprio per l’effettiva presenza dei tanti esemplari.

Nicola Diomede, fondatore e coordinatore del gruppo "Trekking Cassano" (foto di Annarita Mastroserio)

Nicola Diomede, fondatore e coordinatore del gruppo “Trekking Cassano” (foto di Annarita Mastroserio)

Dopo la breve premessa è iniziato il cammino e, a non molti passi abbiamo potuto constatare la presenza dei primissimi esemplari, oltre al rigoglioso sbocciare della primavera che quest’anno s’è fatta un po’ attendere.

Superate le prime perplessità di quanti si aspettavano orchidee simili a quelle viste dal fioraio (decisamente più grandi ma anche inflazionate) con occhi nuovi e curiosi abbiamo seguito tutte le indicazioni di Nicola per riconoscere le più comuni e le più rare.

Effettivamente, in poco tempo, abbiamo potuto constatare la presenza di una grandissima varietà dalla Anacamptis papilionacea alla Ophrys bertolonii, alla Ophrys bombyliflora e tante altre ancora…

Purtroppo dobbiamo anche constatare che la nostra Murgia non sia solo un paradiso per le nostre specie naturali ma anche sede privilegiata per ‘conservare’ carcasse di moto, frigoriferi e cucine abbandonati dall’incuria e dal disprezzo di certi cittadini in piena campagna.

Ma preferiamo soffermarci sulle orchidee che non sono state l’unica ‘attrazione’ della mattinata giacché, complice lo sbocciare della primavera, non pochi partecipanti hanno potuto portare a casa i frutti raccolti durante la mattinata (asparagi soprattutto) oltre agli scatti dei fiori spontanei di cui il territorio è ricco.

Anche noi abbiamo voluto ritrarre alcuni esemplari a sostegno dell’impegno di Nicola Diomede a voler promuovere la nostra Cassano ad orchidea della Murgia.

 

Tags: , ,