il percorso "Sara.65" dell'escursione di sabato 2 agosto (foto Trekking Cassano)

il percorso “Sara.65” dell’escursione di sabato 2 agosto (foto Trekking Cassano)

«Dopo il doveroso omaggio escursionistico di sabato scorso al nostro antico avo neandertaliano “Ciccillo”, iniziato con la visita al Museo di Lamalunga e con il successivo tour notturno al Pulo, sabato 2 agosto ritorniamo nei dintorni di Cassano giusto in concomitanza della festa patronale in onore della Madonna degli Angeli».

Nicola Diomede, coordinatore del gruppo Trekking Cassano presenta così l’escursione notturna prevista per sabato: «molte persone, se chiamati ad esprimere la conoscenza di un’area associata con Cassano non avrebbero tentennamenti nel rispondere: la Foresta di Mercadante!

Se questa risposta è da ritenersi scontata è altrettanto doveroso sottolineare come la nostra bella cittadina, che in primavera ho più volte denominata “l’orchidea delle Murge” (credo, con evidenti ragioni!) sia da considerare più che idoneo a 360 gradi, per quanto riguarda le potenzialità del turismo escursionistico.

Del resto, se riflettiamo sul fatto che nell’area ci sono una trentina di aziende agrituristiche, qualche ragione fondata sulle peculiarità del territorio e sulle sue naturali vocazioni naturalistiche ci sarà!

Per giungere al dunque quindi, sabato propongo una passeggiata notturna in un’area compresa tra i ruderi della Masseria D’Ambrosio (zona canalone meglio conosciuta come “Chiascvlòn”) la Masseria Ruotolo e l’Amicizia. Si tratta di una splendida area boschiva tipica del territorio pugliese, preziosi brandelli residui delle antiche selve che ricoprivano le Murge in un lontano passato, ricchi di piante autoctone tipiche come roverella, leccio, quercia spinosa, terebinto, fillirea, perastro, biancospino, prugnolo ecc..

In questo caso credo sia anche opportuno ringraziare, le due realtà agrituristiche sopra menzionate per la buona gestione di questi boschi, utilizzati per importanti attività divulgative e didattiche verso il turismo escursionistico e le scuole. In particolare, l’amico Piero Caponio instancabile organizzatore di eventi locali, per la bellissima pista sterrata aperta qualche anno fa che consente di attraversare agevolmente l’area boschiva e più volte utilizzata per ospitare il percorso delle gare Marathon di mountain-bike».

Il tracciato, di circa 8 km., spiega Diomede è abbastanza agevole e senza particolari difficoltà (tranne le solite pietre e qualche spina che sulla murgia abbondano!) e segue interamente piste sterrate per cui sono raccomandate scarpe da trekking, pantaloni lunghi, acqua e torcia al seguito. Al termine escursione, prevista per le ore 23.00, il solito ed ormai molto gradito spuntino finale.

Appuntamento alle ore 19.00 – 19.30, presso l’area di servizio T.E. sulla provinciale 236 (Bari-Cassano), posta a sinistra poco prima della rotatoria d’ingresso a Cassano.

 

Tags: , , , ,