Dal 13 luglio 2013 è attivo un servizio telematico per la richiesta del documento portabile Inail (PD DA1) che attesta il diritto alla copertura sanitaria in caso di infortunio o malattia professionale del lavoratore che operi in uno Stato diverso dal proprio.

Il servizio online (Richieste/Modulo PD DA1) ad uso delle aziende e degli intermediari riguarda i lavoratori in distacco.

Come è noto, l’art. 76 del Regolamento (CE) n. 883/2004, nel richiedere agli Stati membri un’efficace cooperazione nello scambio di informazioni tra gli Istituti competenti che operano nel sistema di sicurezza sociale, ha previsto, fra l’altro, che i soggetti interessati abbiano l’obbligo di informare le Istituzioni in merito ad ogni cambiamento che incida sui loro diritti a ricevere prestazioni.

Il principio guida, di cui alla normativa comunitaria, è che le persone alle quali si applicano i Regolamenti sono soggette alla legislazione di un solo Stato membro, di regola quello nel quale è svolta l’attività lavorativa.

Tuttavia, criteri diversi dal principio della territorialità vengono applicati in alcune situazioni specifiche, tra le quali:

  • il caso di cittadini europei che intendono trasferirsi in altro Stato membro della UE;
  • l’ipotesi del distacco.

Fonte: INAIL – Sistema Puglia, Lavoro, Imprese, Sportello Europa – Redazione Sistema Puglia