il prof. Antonio Giordano (ph. Annarita Mastroserio)

il prof. Antonio Giordano (ph. Annarita Mastroserio)

di Vito Surico

Sei nostri concittadini tra il settembre ed il dicembre del 1943 furono incarcerati, rinviati a processo e, infine, assolti dall’accusa di associazione sovversiva e ricostituzione del partito nazionale fascista.

Sono stati loro i principali protagonisti del secondo incontro de “La Cultura della Murgia”, manifestazione organizzata dall’assessorato alla cultura di Cassano, tenutasi ieri, giovedì 25 luglio in piazza Moro: la storia dei sei cassanesi viene raccontata nel saggio “Tutti Assolti” del prof. Antonio Giordano, edito da Messaggi Edizioni.

«Un lavoro meritevole, gradevolissimo e di facilissima lettura nonostante contenga attente riflessioni», ha affermato il sindaco Maria Pia Di Medio nell’introdurre la serata, «è un pezzo di storia del nostro paese da tener presente, poiché saremo in grado di diventare cittadini del mondo solo se conosciamo a fondo le nostre radici». Concetto ripreso anche dal giornalista Gian Vito Cafaro che ha affermato che «la storia dei nostri avi è la nostra storia. Purtroppo non siamo abituati a leggere la storia locale, ma è indispensabile per tutti i ragazzi».

Non è stata casuale la data del 25 luglio per la presentazione dell’ultima fatica del prof. Giordano: l’editore Nicola Surico ha ricordato come il 25 luglio del 1943, esattamente settant’anni fa, cadeva il fascismo, episodio che origina anche la vicenda raccontata in “Tutti assolti”.

E nella storia nazionale viene contestualizzato l’avvenimento locale, ha spiegato l’avv. Rocco Campanale, direttore della Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle (che ha contribuito alla pubblicazione del volume, «ottimo esempio di come l’economia vada incontro alla cultura in un momento come quello che stiamo vivendo» ha affermato il prof. Giordano) e nipote di uno degli “assolti” protagonisti del volume: «i fatti della storia locale hanno una grande validità», ha detto Campanale, sottolineando il grande lavoro di chi, come il prof. Giordano, si immerge nelle carte per fare luce sugli avvenimenti che segnano una comunità.

Un difficile lavoro di ricerca nonostante l’Italia sia uno dei Paesi «più ricchi storicamente», ha esordito Antonio Giordano. Quello raccontato in “Tutti Assolti” è un «momento estremamente confuso della storia d’Italia», ha continuato lo storico e saggista cassanese, spiegando che «con la morte della dittatura molti ex accaniti fascisti andarono nei Comitati di Liberazione Nazionale a denunciare i loro camerati»: così i sei cassanesi vennero denunciati da una lettera anonima giunta nella caserma dei Carabinieri di Cassano. “Tenete presente anche che, a Cassano si sta organizzando una sede dell’ex P.N.F.” recitava il messaggio. Un breve processo e, poi, la condanna. Il 17 dicembre 1943, infine, l’assoluzione per non aver commesso il fatto. Ma, ormai, la condanna c’era. E più della condanna da parte della giustizia, a far male era quella del «tribunale del popolo che sentenzia su “sentito-dire” rovinando la reputazione e la carriere di gente onesta e rispettabile», ha detto il prof. Giordano, sottolineando come «approfondire quella faccenda significa riportare alla luce quei fatti che tutti dovrebbero sapere. Fatti accaduti a Cassano, specchio della realtà nazionale».

«La storia locale non è minore rispetto a quella nazionale», ha aggiunto il prof. Vittoriano Caporale dell’Università di Bari, «se si è in grado di cogliere l’universale di quello che essa contiene». Caporale ha parlato della nostra storia come di un gioiello e il libro di Giordano, ha affermato, «è uno scrigno di documenti». Scrigno che per l’autore dovrebbe essere portato nelle scuole, affinché i ragazzi conoscano gli avvenimenti che hanno caratterizzato la vita dei propri avi e, inevitabilmente, anche il proprio futuro.

La serata si è conclusa con il saluto dell’assessore Pierpaola Sapienza.

“La Cultura della Murgia” prosegue questa sera con la presentazione de “L’arabo di Puglia” e il concerto della “Cassano Marching Band”.

il prof. Antonio Giordano firma autografi al termine della presentazione del suo libro "Tutti assolti"

il prof. Antonio Giordano firma autografi al termine della presentazione del suo libro “Tutti assolti” (ph. Annarita Mastroserio)

 

Tags: , , , , , , , , , , , ,