ex miroglio“Oggi è una giornata molto importante per la risoluzione della vertenza ex Miroglio. E questo è un motivo di grande soddisfazione per la Regione Puglia anche se il nostro impegno comunque continuerà verso l’ulteriore prosecuzione della vertenza perché noi dobbiamo occuparci di tutti i lavoratori. Ma intanto, per ora, 50 operai trovano collocazione e questo è un primo risultato”.

Così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Loredana Capone che hanno annunciato ai sindacati, dopo sei anni e mezzo di lavoro e di confronto, la chiusura della lunga vertenza ex Miroglio per almeno 50 dei 163 lavoratori tessili in mobilità dal 2009. Tante sono infatti le assunzioni che l’azienda Logistic & Trade, azienda con sede a Castellaneta che si occupa di commercio di imballaggi nel settore alimentare e non, si impegna ad effettuare all’interno del proprio progetto di acquisizione di 25 dei 55mila metri quadrati della fabbrica ex Miroglio di Ginosa e Castellaneta. L’iter sarà completato a Roma, con la ratifica dell’accordo, presso la sede del MISE, venerdì 11 settembre.

L’investimento industriale della Logistic & Trade, proposto e ammesso al finanziamento, è di 8 milioni e 500mila euro.

L’agevolazione concessa dalla Regione Puglia è di 4 milioni di euro.

“Quello che si è verificato qui in Puglia – hanno aggiunto Emiliano e Capone – è un fatto unico in Italia perché, in base al D. L. 510 del 1996, gli immobili sono stati ceduti dall’azienda piemontese ai comuni e i comuni li hanno poi ritrasferiti ad un soggetto privato che, grazie anche al sostegno regionale, può ricollocare i lavoratori impegnandosi, attraverso i vincoli dei finanziamenti europei, sia a mantenere l’occupazione sia a restare sul territorio. Un’azienda dunque che investe sul territorio e che, facendo innovazione con la nuova attività di recupero della plastica, darà anche un beneficio ambientale al territorio. E questo significherà inevitabilmente generare nuovo indotto. È un investimento – hanno concluso il Presidente e l’assessore – che dà speranza sia alle famiglie dei lavoratori che in questi anni hanno vissuto la terribile esperienza di un’azienda in crisi, sia ad un territorio che si reindustrializza diventando sempre più attrattivo verso ulteriori investimenti”.

Presenti all’incontro il presidente (Sabino Persichella) e il direttore generale (Antonio De Vito) di Puglia Sviluppo e i sindaci dei comuni interessati, Gianfranco Lopane di Laterza, Giovanni Gugliotti di Castellaneta e Giovanni Zigrino, commissario prefettizio di Ginosa.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Lavoro, Area Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia