di Annarita Mastroserio

la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di CassanoScienza (foto di Annarita Mastroserio)

la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di CassanoScienza (foto di Annarita Mastroserio)

«CassanoScienza promotore di avanguardia educativa».

Con queste semplici parole la dirigente scolastica, Daniela Caponio, ha definito la manifestazione CassanoScienza che, per il secondo anno consecutivo, concentrerà attività, laboratori e occasioni di incontro e dibattito sull’universo scientifico.

La manifestazione, organizzata dal Liceo Leonardo-Platone di Cassano delle Murge e dall’associazione Multiversi – Divulgazione Scientifica, si avvale del riconoscimento del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e punta ad essere, ha aggiunto la dirigente «non solo una manifestazione culturale ma parte integrante dell’offerta formativa di questa scuola che punta a sviluppare competenze ed educare al pensiero critico».

Alessio Perniola, direttore scientifico di Multiversi (foto di Annarita Mastroserio)

Alessio Perniola, direttore scientifico di Multiversi (foto di Annarita Mastroserio)

Il dottor Alessio Perniola, Direttore Scientifico di Multiversi, ha messo in evidenza quanto il tema delle “Trasformazioni”, al centro di questa seconda edizione di CassanoScienza, sia stato affrontato non solo scientificamente ma in modo tale da entrare a far parte della vita del nostro paese con una serie di iniziative che varcheranno le porte del liceo per scendere in piazza e nel centro storico di Cassano. Il dottor Perniola ha anche dato il benvenuto ad un gruppo di studenti di una scuola svedese che, proprio in occasione di CassanoScienza, ha raggiunto il liceo per poter vivere in prima persona questo progetto.

Spazio quindi all’ospite d’onore di questa prima giornata di CassanoScienza: la professoressa Alba Sasso, Assessore al Diritto allo Studio e Formazione della nostra Regione. La professoressa Sasso, ferma sostenitrice dell’importanza del ‘sapere’ quale elemento imprescindibile per la comprensione del presente e del futuro, ha affermato che «la scuola funziona davvero quando è palestra di democrazia, ed ogni docente è investito del ruolo di silenzioso costruttore di passioni, curiosità e meraviglia per il sapere». La Sasso ha concluso il suo intervento con una riflessione sulla donna più importante del momento per il nostro paese: Samantha Cristoforetti che, prima di essere un’astronauta è innanzitutto una scienziata, quindi un faro di civiltà da seguire ed imitare.

Alba Sasso, assessore per il Diritto allo Studio della Regione Puglia (foto di Annarita Mastroserio)

Alba Sasso, assessore per il Diritto allo Studio della Regione Puglia (foto di Annarita Mastroserio)

l'intervento del sindaco Vito Lionetti (foto di Annarita Mastroserio)

l’intervento del sindaco Vito Lionetti (foto di Annarita Mastroserio)

Anche il sindaco di Cassano, Vito Lionetti, ha voluto dare il suo contributo alla conferenza di apertura dimostrando quanto la scienza sia una delle materie più apprezzate dai piccoli studenti perché essa «consente di rispondere alle curiose domande dei bimbi che spesso noi non ci poniamo più». «Il nostro compito di docenti», ha continuato il maestro e sindaco Lionetti, «è quello di sviluppare curiosità e capacità logico scientifiche che, a loro volta, generano nell’animo dei ragazzi amore per il proprio territorio».

Il dottor Domenico Busto, vicesindaco di Acquaviva delle Fonti (che ha sostituito il sindaco Carlucci assente per motivi istituzionali) ha brevemente ripercorso la sua attività di ex studente del liceo cassanese, per dimostrare la necessità di sviluppare più competenze possibili al fine di raggiungere la crescita collettiva.

Infine la dottoressa Maria Rosaria Annoscia, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Perotti-Ruffo ha concluso la conferenza di apertura sottolineando l’importanza della collaborazione tra gli alunni degli istituti cassanesi «affinché siano loro i veri protagonisti di CassanoScienza, a noi resta la possibilità di aiutarli a tradurre le idee in azioni».

Il festival “CassanoScienza”, quest’anno dedicato al tema delle “Trasformazioni”, si articola in 5 sezioni:

  • Conferenze, incontri con autori di libri, dibattiti inerenti con personaggi di spicco del mondo scientifico.  Tra gli ospiti lo scrittore canadese Dan Folk, Paolo Canova (matematico) e Diego Rizzuto (fisico) con “Fate il vostro gioco” una conferenza spettacolo che spiega tutti gli inganni del gioco d’azzardo; Mario Sora, presidente Unione astrofili italiani; Walter Ferreri, esperto di asteroidi, ne ha scoperti circa una quarantina, tanto che nel 1987 un pianetino è stato battezzato col suo nome: 3308 Ferreri; Felice Cimatti, docente di Filosofia del linguaggio all’Università della Calabria e conduttore del programma Fahrenheit su Radio3; il gruppo teatrale torinese “Gruppo Ironici d’Assalto” che sorprenderà con uno spettacolo teatrale-matematico dal titolo “Il tempo della forma e della sostanza”.
  • Laboratori interattivi in cui gli stessi studenti  sono protagonisti della divulgazione tramite attività sperimentali realizzate sia con materiale povero sia con le moderne attrezzature di laboratorio di cui la scuola è dotata (in allegato il programma dei laboratori).
  • Fiera della scienza: Il festival si concluderà con spettacoli teatrali e musicali che sabato 18 e domenica 19 aprile trasformeranno il centro storico di Cassano delle Murge in un “luna-park” della scienza aperto al pubblico.
  • Mostra di prodotti multimediali realizzati dagli studenti sulla storia della scienza. I lavori saranno realizzati e condivisi tramite: computer, LIM, strumenti di registrazione audio/video, piattaforma e-learning Moodle e di social-learning Splash.
  • Concorso “Scienza_in_Azione” – Premio Liliana Pietroforte che premierà l’esperimento più interessante e coinvolgente tra quelli proposti dagli studenti di Puglia e Basilicata.

Terminata la conferenza, mentre i relatori hanno preso parte ai laboratori organizzati e gestiti dai ragazzi, la manifestazione CassanoScienza ha avuto ufficialmente inizio con il primo incontro della mattinata tenuto dal dottor Guglielmo Maglio, della Fondazione IDIS-Città della Scienza di Napoli sul tema “Nanoparticelle… piccole ma intriganti!”.

Sul sito www.cassanoscienza.it il programma completo della manifestazione.

 

Tags: , , ,