Fabio Egidi (il secondo da destra) con il critico d’arte Vittorio Sgarbi

Nella giornata di ieri, domenica 21 gennaio, un ospite d’onore ha fatto visita al nostro territorio: il critico d’arte Vittorio Sgarbi, in visita a Trani, ha fatto un “capatina” anche sulle nostre Murge nel pomeriggio, in una giornata in cui, purtroppo, la pioggia non gli ha consentito di godere a pieno delle bellezze della nostra Cassano.

Ad accompagnarlo il coordinatore del gruppo Murgia Trekking&More, Fabio Egidi, contattato dall’avv. Laurieri di Altamura, proprietario della Masseria Conti Filo, in qualità di esperto del territorio: «ieri, verso le 16 – racconta Egidi – mi è arrivata la chiamata dell’avv. Laurieri di Altamura che mi ha chiesto se potevo accompagnarli a visitare una masseria fortificata di Adelfia e mi sono reso immediatamente disponibile».

Egidi conosce molto bene la Masseria delle Fascine (o Masseria di Don Cataldo) presente nel territorio di Adelfia: «ci siamo incontrati lì. Si tratta di una masseria fortificata molto molto bella che ha lasciato Sgarbi a bocca aperta. Dopo aver visitato questa masseria, ha espresso il desiderio di visitare la frazione di Loseto. Siamo andati a Loseto. Qui abbiamo trovato un’ottima accoglienza da parte degli abitanti che si sono dimostrati disponibili, hanno aperto tutte le porte (la chiesa era chiusa perché il parroco non stava bene ma ci hanno consentito di visitarla), ci hanno fatto visitare il Castello ducale. È stata una bella visita e lo stesso Sgarbi è rimasto colpito nel vedere questo castello meraviglioso, enorme, finito di ristrutturare negli anni ‘60 e poi abbandonato e adesso pare sia in vendita».

«Con Laurieri – continua Egidi – l’abbiamo invitato a fare un giro dalle nostre parti. Siamo passati da Cassano ma pioveva e non ci siamo potuti fermare e gli ho detto che ci farebbe piacere che, in altra occasione, potesse tornare a visitare la nostra cittadina.

Abbiamo proseguito per Masseria Conti Filo ad Altamura. Ci siamo fermati lì, abbiamo fatto un briefing, gli abbiamo fatto visitare la struttura che gli è piaciuta molto. Gli è piaciuto anche molto com’è stata ristrutturata e poi abbiamo chiamato Donato Laborante, colui che ha le chiavi della Masseria Jesce di Altamura e l’abbiamo portato a vedere questa masseria che è qualcosa di spettacolare. Lì ha avuto modo di visitare la masseria e gli ipogei e, soprattutto, la cripta di Jesce che è una cripta affrescata con dipinti che risalgono al 1200 circa, molto molto particolare. Gli è piaciuto molto come posto, è rimasto colpito».

Una personalità molto discussa, quella di Vittorio Sgarbi, ma Fabio Egidi tiene a precisare che quella di ieri «non è stata assolutamente una visita politica. È stata una visita per mero interesse del posto. La visita si è conclusa verso le 22:30, quando poi è ripartito per Roma.

Sgarbi si è reso più che disponibile per cercare di fare qualcosa per queste Masserie abbandonate che rendono il nostro territorio caratteristico e che, purtroppo, stanno andando in malora. Come anche per i palazzi storici con la speranza di poterli ristrutturare o acquisire per farne dei resort o dei centri visita che diano la possibilità di poter visionare i posti e di poterli vedere e ammirare e sicuramente di salvarli. Anche il castello di Loseto, per esempio, merita di essere valorizzato».

 

Tags: , ,