L’ICE Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nell’ambito del Piano Export Sud 2, organizza un “Workshop Agroalimentare in Lettonia con incoming di operatori dall’Estonia e Scandinavia”, riservato alle aziende con sede operativa nelle Regioni Basilicata,Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

PERCHÉ PARTECIPARE

In Lettonia, negli ultimi 20 anni, il consumo di prodotti eno-agroalimentari e la loro diversificazione sono cresciuti in proporzione all´aumento del potere d´acquisto.

L´Italia occupa il settimo posto tra i Paesi fornitori, grazie soprattutto alle sue esportazioni di vini (46%), frutta (14%), prodotti a base di cereali (11%) e verdura (6%).

Il consumo di pasta si è andato sempre più affermando nella cucina lettone, tradizionalmente a base di patate, ed in tale segmento l’Italia risulta essere il partner privilegiato del Paese, con una quota di mercato del 30%.

La struttura distributiva del settore alimentare in Lettonia si è andata sempre più omologando ed integrando a quella dei paesi Nord Europei e le importazioni di prodotti alimentari sono in misura crescente gestite dai buyers delle catene della GDO a cui si affiancano un limitato numero di importatori/distributori indipendenti. Il workshop si svolgerà a Riga dal 28 febbraio al 1 marzo 2018, presso una prestigiosa struttura alberghiera. L’evento sarà così strutturato:

• Mercoledi 28 Febbraio: apertura del workshop con un momento formativo per le aziende italiane attraverso la presentazione di un seminario finalizzato a fornire utili informazioni operative per approcciare il mercato in modo efficace e proficuo. A seguire, è in fase di verifica la possibilità di organizzare una visita ad un punto vendita ubicato nei pressi della strutturà che ospiterà il workshop, allo scopo di consentire ai partecipanti una visione diretta dell’offerta dei prodotti agroalimentari presenti a scaffale.

• Giovedì 1 marzo (dalle ore 11:00 alle ore 17:00): la giornata sarà interamente dedicata allo svolgimento del workshop con incontri B2B e degustazioni libere delle specialità delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Sicilia e Puglia.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Piano Export Sud, Politiche per lo Sviluppo, Sezione Internazionalizzazione – Redazione Sistema Puglia