fbpx

25 aprile 2020, Di Medio: «oggi abbiamo la possibilità di riflettere sulla nostra Storia, di recuperare i valori della Resistenza»

di Maria Pia Di Mediosindaca del Comune di Cassano delle Murge

Maria Pia Di Medio, sindaca del Comune di Cassano delle Murge (foto d’archivio)

Questo 25 aprile resterà nella nostra Storia, insieme a tutte le altre ricorrenze che dal 21 febbraio si sono susseguite, come un giorno particolare. Forse meno scontato.

Era  ormai entrato nelle abitudini con le manifestazioni ufficiali, militari, alzabandiera, cori di ragazzi che riportavano alla memoria i canti partigiani.

Oggi ci ritroviamo a non poter andare ad alzare al vento, sul pennone più alto, la nostra Bandiera perché il Monumento ai Caduti è in un Parco chiuso all’accesso, perché oggi siamo prigionieri di una entità tanto invisibile quanto aggressiva che mette in pericolo la vita di tutti, indistintamente.

Per questo oggi abbiamo la possibilità di riflettere sulla nostra Storia, di recuperare i valori della nostra Resistenza… magari con i nostri figli, nipoti o semplicemente amici, andiamo a ritrovare le vecchie foto, di quegli anni,  dei nonni, dei genitori e ricordiamo.

Sicuramente nelle nostre case ci sono anche libri che parlano della Resistenza, leggiamoli. Oppure andiamo su internet, una volta tanto non per perdere il tempo ma per conoscere la Nostra Storia.

Siamo i figli di Italiani che, senza distinzione di provenienza, hanno lottato insieme per poter decidere del proprio destino, che ci hanno lasciato la Costituzione più bella, che abbiamo il dovere morale e materiale di rispettare. Proteggiamo il nostro patrimonio culturale e sociale. Impegnamoci, ognuno in base alle proprie capacità e possibilità, a rendere l’Italia sempre più bella e socialmente  più giusta.