fbpx

75 anni dalla fine della seconda guerra mondiale. La Presidenza del Consiglio Comunale invita a formulare proposte per la commemorazione

(foto Google)

La Presidenza del Consiglio Comunale di Cassano delle Murge invita associazioni, enti culturali, Istituti Scolastici e la cittadinanza tutta a formulare proposte per la commemorazione dei 75 anni dalla fine della seconda guerra mondiale.

Nel 1945, al termine di sei anni in cui l’Europa e il mondo intero furono stravolti dalla violenza e dalla barbarie, ebbe ufficialmente fine quello che la Presidente del Consiglio Comunale, Antonella Gatti, definisce «uno sventurato ventennio di odio razziale e di persecuzione politica che portò alla rovina il Paese consegnandolo alla guerra contro altri popoli, alle stragi nazifasciste e poi, ormai in macerie, alle foibe e alle vendette».

L’intento dell’Amministrazione Comunale, dunque, è quello di tenere viva la memoria affinché anche la comunità cassanese possa crescere e diventare più matura: «nulla deve essere dimenticato – scrive la Presidente Gatti – anche questa città sia luogo di riflessione e di elaborazione di quella sventura».

La Presidenza del Consiglio Comunale, dunque, si dice «onorata di poter contare sul sostegno e sulle proposte della cittadinanza, dei soggetti culturali e delle altre istituzioni per creare una occasione di confronto vivo e libero sulla Liberazione e sulla Costituzione, patto tra donne e uomini liberi per un’Italia giusta, fondata sul lavoro e che ripudia la guerra».