fbpx

Affidati i lavori di riqualificazione della scuola “Ruffo”

il plesso scolastico di via Mameli dell’Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo” (foto d’archivio)

Con un’offerta di 649mila euro (a fronte dei 795mila a disposizione), la ditta “Navarra Giacomo” di Acquaviva delle Fonti si è aggiudicata i lavori sulla scuola “Ruffo” dell’Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo”.

Il Comune di Cassano delle Murge, con determina dirigenziale pubblicata stamattina all’Albo Pretorio dell’Ente, ha dunque affidato l’esecuzione dei lavori di riqualificazione da attuare grazie ad un finanziamento intercettato dall’Amministrazione Lionetti nel 2016.

Giunge, dunque, ad una prima conclusione la travagliata vicenda che ha tenuto banco per tutta l’estate 2019, tra interpellanze dei gruppi di opposizione in Consiglio Comunale, dure prese di posizione della Dirigente Scolastica (leggi qui e qui) e proteste dei genitori, alla quale il Comune ha cercato di “mettere una pezza” eseguendo lavori di messa in sicurezza del plesso di via Mameli, sede della “scuola media”.

Lo scorso 25 luglio, infatti, furono aperte le “buste” della gara d’appalto, ma non si è potuto procedere all’affidamento poiché il RUP aveva chiesto ulteriori approfondimenti per anomalie tecniche riscontrate nelle offerte presentate.

In tutta fretta, dunque, il Comune ha dovuto mettere in sicurezza la struttura, spendendo 40mila euro, e consentendo così agli studenti di poter frequentare la scuola, iniziata però con qualche giorno di ritardo sulla data prevista per la ripresa (il 23 settembre, anziché il 18).

Una prima conclusione, dicevamo, poiché il Comune è ancora in attesa di sapere se ha ottenuto la proroga del finanziamento richiesta alla Regione Puglia. Nel caso fosse stata concessa, i lavori di riqualificazione della scuola “Ruffo” partiranno, quasi certamente, alla fine dell’anno scolastico in corso.