fbpx

Al via l’Avviso “Smart Grids”

Dalla Regione Puglia 25 milioni di euro per favorire il miglioramento della rete di distribuzione dell’energia elettrica e l’incremento nell’utilizzo delle fonti rinnovabili.

Favorire, attraverso l’utilizzo di sistemi intelligenti, lo sviluppo di nuove forme di distribuzione di energia proveniente da fonti rinnovabili, allo scopo di garantirne l’incremento sia in termini di affidabilità che di qualità nella fornitura, riducendo al contempo le emissioni di CO2.

È questo l’obiettivo dell’Avviso Pubblico “Smart Grids”, promosso dall’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, e adottato dalla Dirigente della Sezione “Infrastrutture Energetiche e Digitali”, dott.ssa Carmela Iadaresta.

Grazie alle risorse stanziate per questa misura, pari a 25 milioni di euro a valere sull’Asse IV – Azione 4.3 del P.O.R. Puglia FESR/FSE 2014-2020, sarà possibile adeguare la rete a media e bassa tensione, realizzando interventi, localizzati nel territorio della regione Puglia, finalizzati alla costruzione, adeguamento, efficientamento e potenziamento dei sistemi intelligenti di distribuzione di energia elettrica (gli Smart Grids, appunto) nell’ottica di incrementare la quota di fabbisogno energetico coperto da fonti rinnovabili, aumentare la qualità del servizio in termini di riduzione del numero e della durata delle interruzioni, nonché razionalizzare la crescita delle fonti diffuse di energie rinnovabili.

L’obiettivo è quello di consentire la distribuzione dell’energia in modo efficiente, sostenibile, economicamente vantaggioso e sicuro, superando i problemi e le limitazioni che attualmente ci sono a causa di cosiddetti “colli di bottiglia” presenti nella rete.

Destinatari dell’Avviso sono i concessionari del pubblico servizio di distribuzione dell’energia attivi in Puglia.

L’invio delle istanze per la partecipazione al bando sarà possibile, solo via PEC, decorsi 90 giorni dalla pubblicazione dell’Avviso sul BURP (che avverrà nei prossimi giorni) e fino al 120° giorno dal medesimo termine. I contributi per ciascun soggetto proponente e per ciascuna proposta progettuale non potranno essere inferiori a 250.000 euro e potranno arrivare a coprire fino a un massimo del 100% delle spese di investimento presentate.

“Auspico – dichiara l’assessore Mino Borraccino – una ampia partecipazione a questo importante avviso di imminente pubblicazione che conferma la grande attenzione che il Governo regionale sta riservando a un tema così importante quale quello del superamento della dipendenza da fonti fossili per la produzione dell’energia elettrica e dello sviluppo, al contrario, delle fonti rinnovabili, in modo da ridurre gli impatti nocivi sull’ambiente.

Questa iniziativa, infatti, rientra nella strategia da tempo posta in essere dal Presidente Michele Emiliano e dall’Assessorato allo Sviluppo Economico che ho l’onore di guidare, per garantire una graduale transizione verso la decarbonizzazione e verso un’economia a basse emissioni di carbonio, sostenendo interventi che possano contribuire al miglioramento degli obiettivi relativi alla qualità dell’aria e ad un minor impatto sull’ambiente”.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Politiche per lo Sviluppo, Energia, Sistema Puglia – Redazione Sistema Puglia