fbpx

Approvazione della determinazione dirigenziale per l’individuazione dell’”Assistente familiare”

È stata pubblicata nel BURP n. 44 del 24-4-2019 la Determinazione del Dirigente Sezione Formazione Professionale n. 394 del 18 aprile 2019 avente ad oggetto l’Approvazione della “Chiamata ai destinatari per l’accesso alla Sperimentazione del modello operativo del servizio di Individuazione e Validazione delle competenze (IVC) (“Assistente familiare”) di cui alla D.G.R. n. 632 del 04/04/2019.

Con Deliberazione di Giunta n. 632 del 04/04/2019, la Regione Puglia ha definito il modello operativo di erogazione del Servizio di Individuazione e Validazione delle Competenze (IVC), in attuazione delle norme nazionali in materia di certificazione delle competenze ed ha inteso procedere, prima della sua adozione definitiva, ad una sperimentazione su un ampio e significativo campione di utenza selezionato, al fine di poterne monitorare l’andamento e gli eventuali correttivi da apportare.

Il campione di utenza è stato individuato nel personale con esperienze lavorative significative maturate nell’ambito dei servizi socio-assistenziali, data l’importanza del settore nel contesto regionale e la presenza di esperienze analoghe in altre Regioni.

La sperimentazione consentirà, inoltre, di applicare concretamente la possibilità di favorire l’accesso alle misure compensative (formazione per riqualificazione) da parte di operatori non qualificati che possano, tuttavia vantare esperienza lavorativa acquisita nell’assistenza sociosanitaria così come prevista con Regolamento Regionale 3 dicembre 2018, n. 17 con cui sono state introdotte modifiche al R.R. 18 dicembre 2007, n. 28 relativo alla “Figura Professionale Operatore Socio Sanitario”.

Questi operatori del settore, attraverso la fruizione dei servizi di validazione e certificazione di competenze, potranno, infatti conseguire la qualifica di “Operatore/operatrice per le attività di assistenza familiare (Assistente familiare)” COD. 428 del Repertorio Regionale delle figure Professionali e, quindi successivamente, accedere ai corsi di riqualificazione per il conseguimento della qualifica OSS.

Fonte: Formazione Professionale, Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia