fbpx

ASL Bari, Zullo (FdI): «disagi e disservizi in arrivo per i pazienti, scadono 150 contratti fra medici e operatori sanitari, e nessuno si preoccupa»

di Ignazio Zullopresidente del gruppo regionale di Fratelli d’Italia

(foto Google)

Che ne sarà dell’attività assistenziale nelle strutture ospedaliere e territoriali dell’ASL Bari nei primi giorni del prossimo gennaio? Già il personale scarseggia, a questo si aggiungano le assenze per ferie e riposo contrattuale per cui non possiamo permettere che 150 lavoratori, fra medici e operatori sanitari, terminino il servizio per scadenza del contratto a tempo determinato e restino senza proroga o rinnovo.

Il loro contratto a tempo determinato scade oggi, 31 dicembre, e nessuno si è preoccupato di far sapere quale sarà il loro futuro a cominciare dal giorno dopo, quando si potrebbero creare disagi nelle corsie degli ospedali e nei servizi territoriali proprio per la loro assenza e quindi la turnazione potrebbe risentire non poco, specie nei primi giorni dell’anno quando ci sono anche dipendenti in ferie. C’è quindi il rischio reale che non vengano garantiti adeguati livelli di assistenza.

Il presidente Michele Emiliano, che in questi giorni sta girando in lungo e in largo la Puglia per le sue campagne elettorali non si cura dei vuoti assistenziali. Spero tanto che il direttore generale della ASL coadiuvato dal responsabile del personale della ASL si attivino con immediatezza per assicurare i livelli di assistenza ed evitare interruzioni di servizio.