fbpx

Assoporto Melilli – Atletico Cassano: vincono gli arbitri

di Vito Surico

con il portiere di movimento, l’Atletico Cassano, sotto per 4-1 a fine primo tempo, riesce a riagguantare il pareggio con carattere e determinazione. Poi ci pensano gli arbitri a far perdere la partita ai “pellicani” sul campo dell’Assoporto Melilli

Parrilla lo aveva detto: «spero che la partita venga giocata a viso aperto e non sia determinata dagli episodi». E, invece, sono stati proprio gli episodi e la voglia di protagonismo dei direttori di gara a decretare la prima sconfitta in campionato dell’Atletico Cassano.

“Pellicani” un po’ opachi in partenza ma protagonisti di una reazione di carattere e orgoglio che avrebbe potuto regalargli i 3 punti su un campo difficile e davvero inadatto per il futsal (come fa la Divisione Calcio a 5 a omologare campi di 33 metri per 17,5?).

Al di là di quello che si è visto sul campo, però, a determinare il risultato finale (5-4 a favore dei siciliani) è stata, dicevamo, la direzione “allegra” degli arbitri che, anche grazie al loro comportamento, hanno inficiato una bella partita, molto combattuta e che avrebbe potuto restare negli annali per le emozioni regalate ai tifosi. Sono i numeri a testimoniarlo, non semplici illazioni: i direttori di gara non hanno mai avuto il controllo della gara come dimostrano i quattordici falli fischiati solo nel primo tempo (sette per parte), i nove cartellini gialli e i due rossi (entrambi per i biancocelesti, con l’espulsione di Fred, a 13’’ secondi dalla fine con l’Atletico Cassano che aveva appena trovato il gol del 4-4 dovuta a una “illazione” del direttore di gara), diverse decisioni prese e poi “invertite”, la mancata assegnazione di un time out all’Atletico Cassano nonostante ben tre occasioni per concederlo.

LA PARTITA

Proviamo a raccontarla, questa partita: con Manzalli out e Sviercoski ancora a mezzo servizio, mister Parrilla schiera lo starting five composto da Dibenedetto, Perri, Caio, Cutrignelli e Fred.

La partenza è tutta di marca siciliana: Dalcin dà lungo a Monaco che trova Gianino che, al volo, calcia al lato. L’Atletico Cassano risponde con Perri che, sugli sviluppi di una rimessa laterale battuta da Caio, fa tremare la traversa.

Spampinato ci prova dalla distanza calciando fuori, poi cerca Monaco in area. Ma Dibenedetto chiude con prontezza. Nulla può, però, il portiere biancoceleste sul tiro sporco di Gianino che dalla sinistra s’infila nell’angolino basso opposto.

L’Atletico Cassano si fa subito sotto a caccia del pari: Caio con un rasoterra dal limite direttamente da calcio di punizione vede la pronta opposizione di Dalcin, poi lancia un tre contro uno insieme a Cutrignelli e Fred che, defilato, calcia sull’esterno della rete. Il capitano ci prova da posizione centrale, senza fortuna. Ed è l’Assoporto Melilli a trovare il gol del raddoppio con Rizzo che in scivolata sul secondo palo spinge in rete la palla messa in area da Monaco (azione viziata da un fallo, non visto ça va sans dire, dello stesso Monaco su Fred).

Doppia occasione ancora per Caio: nella stessa azione trova l’opposizione di Dalcin e, sulla ribattuta, il palo esterno alla sinistra del portiere. Alemão Glaeser da lontano impegna ancora Dalcin, palla che rimbalza sulla testa di Fred e termina di poco sopra la traversa.

Poco dopo Dibenedetto para un tiro libero a Bocci mentre il solito Caio prova a sorprendere Dalcin con un tiro dalla distanza su assist di Tiago: bravo il portiere avversario a volare e deviare in angolo. Alemão Glaeser ruba palla a Everton ma deve accontentarsi, anche lui, del corner. Sugli sviluppi Cutrignelli, al volo, calcia a botta sicura: Alemão Glaeser è sulla traiettoria e praticamente la toglie dalla rete.

L’Atletico Cassano fa fruttare il buon momento con la rete di Perri che accorcia le distanze con un tiro di potenza da dentro l’area di rigore. Sulle ali dell’entusiasmo i “pellicani” insistono con Fred che si gira al limite della lunetta difesa da Dalcin e calcia di poco al lato. Perri, su tiro libero, si fa ipnotizzare dal portiere avversario e, poco meno di trenta secondi dopo, Cutrignelli, sempre dal cerchio dei dieci metri, pasticcia scivolando. I direttori di gara, dopo il fischio, contano i 4’’ e il capitano non riesce a calciare, regalando il possesso all’Assoporto Melilli. Gianino riparte in velocità (dopo aver chiaramente toccato la palla con la mano, senza essere fermato) e viene atterrato da Perri. Questa volta è Everton a calciare il tiro libero e a fulminare Dibenedetto. Immediata arriva la doppietta del numero 8 dei siciliani che sfrutta a dovere un assist di Spampinato per il gol del 4-1 che manda le squadre negli spogliatoi.

In avvio di ripresa è ancora l’Assoporto Melilli a creare le occasioni più pericolose, complici una serie di disattenzioni biancocelesti, con Monaco e Gianino che però non superano un buon Dibenedetto.

Mister Parrilla prova a scuotere i suoi con il power play: Caio indossa la maglia del portiere di movimento e la mossa dà i suoi frutti con un paio di occasioni capitate sui piedi di Fred e il gol del 4-2 che porta la firma di Alemão Glaeser bravo a deviare in rete una palla messa in area dallo stesso Fred.

Tiago viene espulso per un fallo su Gianino, ma l’Atletico Cassano resiste in inferiorità numerica e, nuovamente con il portiere di movimento (questa volta è Perri) trova il gol del 4-3 con Caio, determinante la sua deviazione su un tiro dalla distanza dell’argentino.

Il match si fa vivace: Dibenedetto chiude la saracinesca a Failla e Monaco e, a 20’’ dal suono della sirena Alemão Glaeser trova il gol del meritatissimo pareggio.

Ed è qui che succede l’inspiegabile: un giocatore dell’Assoporto Melilli allontana il pallone dal centro del campo, per i direttori di gara è responsabilità di Fred che, come chiaramente evidenziano le immagini delle videoriprese curate dalla società siciliana, si disinteressa del pallone. Svista? O malafede? Fatto sta che, per gli arbitri è stato Fred. Espulso. A 13’’ dalla fine, con l’Atletico Cassano nuovamente in inferiorità numerica, l’Assoporto Melilli trova il gol del 5-4 con Bocci che condanna i “pellicani” alla prima sconfitta stagionale.

il gol del 4-4 di Alemão Glaeser e l’immediata, assurda, espulsione di Fred

Insomma, di cose da raccontare, dal punto di vista del gioco, ce ne sarebbero tante. Partita bella, vivace, a tratti maschia, ma un bel match di futsal. Peccato che qualcuno abbia deciso di rovinare tutto, avvelenando anche gli animi di tutti i protagonisti.

ASSOPORTO MELILLI – ATLETICO CASSANO 5-4 (pt 4-1)

ASSOPORTO MELILLI: Dalcin; Cutrali; Failla; Monaco; Garofalo; Rizzo; Everton; Bocci; Gozzo; Tarantola; Gianino; Spampinato. Allenatore: Stefano Carmelo Bosco

ATLETICO CASSANO: Dibenedetto; Rella; Lopane; Caio; Sviercoski; Cutrignelli; Perri; Fred; Tiago; Volarig; Angiulli; Alemão Glaeser. Allenatore: Pablo Parrilla

ARBITRI: Luca Petrillo di Catanzaro e Vincenzo Cannistrà di Catanzaro

CRONO: Salvatore Pagano di Catania

MARCATORI: 6’14’’ pt Gianino (AM) – 9’03’’ pt Rizzo (AM) – 13’48’’ pt Perri (AC) – 17’36’’ pt Everton (AM) su tiro libero – 18’44’’ pt Everton (AM) – 8’08’’ st Alemão Glaeser (AC) – 16’14’’ st Caio (AC) – 19’39’’ st Alemão Glaeser (AC) – 19’47’’ st Bocci (AM)

AMMONITI: 4’04’’ pt Tiago (AC) per gioco scorretto – 6’54’’ pt Gianino (AM) per gioco scorretto – 8’25’’ pt Fred (AC) per comportamento antisportivo – 8’34’’ pt Tarantola (AM) per gioco scorretto – 11’41’’ pt Caio (AC) per gioco scorretto – 17’06’’ pt Everton (AM) per gioco scorretto – 7’28’’ st Alemão Glaeser (AC) per comportamento antisportivo – 10’54’’ st Dalcin (AM) per proteste – 18’16’’ st Lopane (AC) dalla panchina

ESPULSI: 10’08’’ st Tiago (AC) per somma di ammonizioni – 19’39’’ st Fred (AC) per somma di ammonizioni

NOTE: 11’42’’ pt Dibenedetto para un tiro libero a Bocci – 16’40’’ pt Dalcin (AM) para un tiro libero a Perri – 17’07’’ pt Cutrignelli (AC) sbaglia un tiro libero

SERIE A2 2019/2020 – 3ª Giornata Girone C – sabato 12 ottobre 2019, ore 16:00

Assoporto Melilli 5-4 ATLETICO CASSANO
Futsal Bisceglie 0-5 Real Cefalù
Futsal Regalbuto 6-4 Futsal Polistena
Magic Crati Bisignano 7-2 Barletta Calcio a 5
Manfredonia Calcio a 5 1-2 Virtus Rutigliano
Real Rogit 6-1 Cataforio
Polisportiva Sammichele 1-5 CLN CUS Molise

CLASSIFICA

UNDER 19

l’Under 19 della stagione 2019-2020 dell’Atletico Cassano

Seconda vittoria consecutiva, in campionato, per l’Atletico Cassano Under 19: i baby-pellicani di mister Mazzarella hanno battuto 10-4 il New Taranto Calcio a 5 nella 2ª giornata del Girone T.

Un’altra goleada, dunque, per Rella e compagni dopo il 12-8 di domenica scorsa sul Futura Matera. All’esordio al PalAngelillo i baby-pellicani sono stati protagonisti di un primo tempo combattuto, chiuso in vantaggio per 3-2, con i Pellecchia che, in più occasioni, ha respinto gli attacchi dei tarantini.

Nella ripresa è dominio quasi assoluto dei biancocelesti che hanno portato a casa la vittoria grazie al poker di Lopane e alle doppiette di Angiulo, Giampietro e capitan Rella.

Mercoledì scorso, inoltre, l’Atletico Cassano Under 19 ha vinto anche in Coppa Italia: i ragazzi di mister Mazzarella, nel primo turno, hanno battuto per 7-0 i pari età del Futsal Noci grazie alle doppiette di Rella, Lopane e De Lucia e a un autorete.