fbpx

At full blast! L’arte “a tutto spiano” a palazzo Miani-Perotti

di Anita Malagrinò Mustica

ieri, a palazzo Miani-Perotti, l’inaugurazione della mostra collettiva d’arte contemporanea “At full blast! – A tutto spiano” (foto di Anita Malagrinò Mustica)

Ieri, 30 novembre 2019, i suggestivi ambienti del Palazzo Miani-Perotti di Cassano delle Murge si sono prestati, ancora una volta, ad ospitare opere di una bellezza rara e disarmante.

A cinque anni dalla prima edizione, tenutasi a Palazzo de Mari ad Acquaviva delle Fonti nel 2014, fa tappa a Cassano la mostra d’arte contemporanea collettiva “At Full Blast”, ideata e curata dall’artista Massimo Nardi.

L’intento principale dell’iniziativa è quello di far rivivere luoghi monumentali, che diversamente sarebbero stati inattivi, arricchendoli di contenuti significativi intrinseci. Dopo Acquaviva, infatti, “At Full Blast” è andata in scena al Palazzo Marchesale di Laterza, al Palazzo della Delegazione Comunale di Ginosa Marina e a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, nell’Ipogeo di Sant’Agostino. “At full Blast – A Tutto Spiano” arriva ora presso la Pinacoteca Civica con un omaggio a Francesco Sannicandro.

L’inaugurazione si è tenuta a partire dalle ore 19:30 e la mostra, ideata e curata da Massimo Nardi e promossa da “Enkomion – trimestrale di Storia Letteratura e Arte”, EDIMedia Communication e “Il Sito dell’Arte”, sarà visibile a partire da oggi, domenica 1° dicembre 2019, fino a mercoledì 15 gennaio 2020.

«Palazzo Miani Perotti e la Pinacoteca Comunale: un connubio che ci permette di intrecciare e intavolare discorsi culturali, in un’ottica di crescita e responsabilità. Un cammino lungo, iniziato tanti anni or sono, appoggiandosi alla disponibilità di amici e di artisti che hanno pian piano cercato di riempire un vuoto che si avvertiva nella nostra comunità. Così, sotto la spinta incessante di operatori culturali di lungo corso, Palazzo Miani-Perotti è diventato un incubatore, sotto la guida sapiente ed accurata della prof.ssa Leddomade prima e poi degli operatori che l’hanno seguita, dando vita ad eventi ed avvenimenti che si sono succeduti nel tempo. Con la EDI Media Communication, con il suo staff all’interno dello IAT e con l’eccellente guida di Massimo Nardi, con At Full Blast!, arriva un’altra occasione per avvicinarsi al linguaggio dell’Arte. Arte del nostro tempo, così incerto, così bisognoso di provocazioni per poter svegliare le menti, intorpidite da gravi problemi esistenziali di tipo materiale, che non sanno più trovare le emozioni ed assaporarle. At Full Blast! è una mostra che ci fa spaziare dall’estrema provocazione alla bellezza del tratto pittorico o della materia plasmata. Ritengo estremamente importante dare alla nostra comunità, che per motivi logistici ma anche culturali non può fruire di eventi o non è avvezza a questi, sempre più occasioni di contatto con l’espressione artistica del nostro tempo per crescere insieme. Ben venga questo pool di professionisti che, con le loro proposte, ci aiutano a far crescere e conoscere i nostri luoghi, dentro e fuori il nostro territorio» ha affermato, in apertura, il sindaco Maria Pia Di Medio. «Di Arte si vive. Quando rimuoviamo l’Arte dalla nostra vita, annulliamo noi stessi. Se cancelliamo la Bellezza, non resta niente di cui occuparci. Essere artisti significa estrinsecare ciò che si ha dentro in maniera eccellente. Occorre cogliere lo spirito, che è l’anima del nostro vivere. Cassano deve crescere, diventare un piccolo centro culturale, perché l’Arte fa pensare e, se riflettiamo, ci avviciniamo al nostro Essere, ne cogliamo il ruggito».

Dopo il sindaco, è intervenuto Massimo Nardi, che ha ricordato l’esperienza della Repubblica delle Arti, assieme ad Angelo Cortese, artista risiedente a Roma, e a Nicola Surico.

Inoltre, l’intera serata è stata segnata dal ricordo di Francesco Sannicandro. L’artista è stato omaggiato dallo scrittore e artista Oronzo Liuzzi, che ha scritto e letto una lettera commovente indirizzata all’amico scomparso ed è stato seguito nella medesima azione da Ketty Zotti, che ha dato voce alle parole di Carmelo Guido, e da Laura Agostini. Presente anche Laura Tarantino, moglie di Francesco Sannicandro.

Gli artisti in mostra nella serata di ieri e visibili per tutta la durata dell’esposizione sono: Dario Agrimi, Laura Agostini, Franco Altobelli, Luigi Basile, Antonia Bufi, Giovanni Carpignano, Pierluca Cetera, Angela Comsoli, Rosa Consalvo, Angelo Cortese, Franco Cortese, Flavia D’Alessandro, Amedeo Del Giudice, Giuseppe De Sario, Gianni De Serio, Pietro De Sciosciolo, Carlo Fusca, Letizia Gatti,  Michele Giangrande, Antonio Giannini, Enzo Guaricci, Pasquale Giastamacchia, Belle Labianca, Walter Loparco, Antonio Laurelli, Jara Marzulli, Vincenzo Mascoli, Alessandro Matassa, Roberto Montemurro, Massimo Nardi, Renato Nosek, Margherita Ragno, Angela Regina, Daniele Raffaele (Clitorosso), Francesco Sannicandro, Francesco Siani, Roberto Sibilano, Claudia Federica Soldani, Giulio Spagone, Vito Stano, Antonella Ventola e Paolo Tinella.