di Vito Surico

(foto Facebook)

Si sarebbe dovuta disputare oggi pomeriggio la seconda giornata del triangolare di Coppa Italia di Serie A2 che avrebbe segnato l’esordio al PalAngelillo dell’Atletico Cassano: la partita, però, non si giocherà poiché il Real Rogit di Rossano Calabro (protagonista della prima giornata insieme al CMB Grassano) è stato escluso.

In attesa di capire quali saranno le decisioni della Divisione Calcio a 5 sulla nuova formula che il mini-girone dovrà assumere (un probabile scontro diretto tra i “pellicani” e i lucani), i biancocelesti continuano ad allenarsi agli ordini di mister Parrilla in vista della prima assoluta in Serie A2 che si giocherà sabato prossimo al PalAngelillo.
Avversario della prima di campionato sarà il Bisceglie Calcio a 5. E Matteo Casati, portiere abruzzese arrivato a Cassano nel corso della finestra estiva di futsalmercato ne è certo: «sarà sicuramente una bella partita – afferma – contro una squadra dalla lunga tradizione in questa categoria. Noi, invece, siamo i “novellini”, ma non per questo ci diamo per vinti: abbiamo una squadra e un gruppo ben allestiti. Ma soprattutto un pubblico caldissimo che è la nostra arma in più. Ci siamo preparati al massimo, in queste ultime settimane. Non vedo l’ora di iniziare».

Matteo Casati con il preparatore dei portieri Giacomo Zeverino durante il riscaldamento prima della partita contro il Futsal Ruvo (foto Facebook)

L’esordio stagionale, per l’Atletico Cassano, è stato sul campo del Futsal Ruvo, per la Coppa della Divisione, e in quella partita i “pellicani”, pur non disputando una partita “perfetta” hanno ottenuto il passaggio del turno vincendo con un convincente 5-2. «La dirigenza – continua – ha allestito con cura il roster: è un ottimo mix tra giovani e giocatori esperti e siamo doppiamente coperti in tutti i ruoli. A partire proprio dai portieri: siamo due ragazzi giovani e con tanta voglia di fare bene. Sappiamo tutti che chi starà meglio in settimana, scenderà in campo il sabato. E questo è un ottimo stimolo per tutti perché garantisce sempre un rendimento di alto livello. La squadra sta girando bene, siamo agli inizi ed è normale che, con l’arrivo del nuovo allenatore e i nuovi schemi da imparare, ci sia bisogno di un po’ di tempo per ingranare. Ma sono sicura che dimostreremo il nostro valore. La società non si è posta obiettivi. Ma sicuramente abbiamo intenzione di vendere cara la pelle in ogni partita. Poi il pallone e tondo… staremo a vedere».

Casati, nonostante la sua giovane età, porta a Cassano l’esperienza maturata nella culla del futsal italiano, tra Pescara C5 e Real Dem, con una breve parentesi, lo scorso inverno, nel Giovinazzo C5. Il portiere classe ‘94 ha le idee chiare per la nuova stagione: «il mio obiettivo è quello di garantire prestazioni sempre di alto livello così da ripagare la fiducia che società e mister ripongono in me. Sono molto felice di essere approdato in questa squadra che ogni giorno si dimostra, sempre più, di una categoria superiore. Metterò tutto me stesso per far bene in questo progetto perché ci aspetta un campionato duro e molto agguerrito con diverse compagini pronte e fare bene. Ma sono sicuro che noi non saremo da meno».

Bisognerà mettere subito da parte l’emozione della nuova categoria e continuare a lavorare sodo, perché sabato l’Atletico Cassano è atteso dallo storico esordio in Serie A2.

 

Tags: , ,