fbpx

Atletico Cassano ai quarti di Coppa Italia. Ad Altamura basta un pareggio

di Vito Surico

l'Atletico Cassano sul campo del Città di Altamura per la gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia
l’Atletico Cassano sul campo del Città di Altamura per la gara di ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia

Primo step stagionale superato, non senza difficoltà, per l’Atletico Cassano che ha ottenuto la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia. A farne le spese, l’ostico Città di Altamura che, sconfitto per 3-1 al PalAngelillo nella gara d’andata, ha fermato i cassanesi sul 4-4 tra le mura amiche nella partita giocata sabato 12 settembre. Pareggio tuttavia inutile per i padroni di casa che cedono il passo ai biancoazzurri.

Mister Mastrocesare ritrova Sciannamblo, rientrante dalla squalifica, e lo schiera dal primo minuto insieme a Mezzapesa, Vera e Lestingi. Genchi tra i pali a completare lo starting five dell’Atletico Cassano che prova subito ad imporre il proprio gioco sugli avversari. Manovra poco brillante, però, quella dei cassanesi che si ritrovano a fare i conti con la grinta degli altamurani pronti ad avventarsi su ogni pallone per recuperare lo svantaggio dell’andata. E al 3′ è Panarella ad intercettare un velleitario tocco orizzontale di Lestingi in fase difensiva ed a servire a Lorusso la palla dell’1-0.

L’Atletico prova a reagire facendo possesso palla e creando qualche grattacapo a Lombardi con Vera e Mezzapesa, poco fortunati, ed esponendosi alle ripartenze altamurane che, ancora con Lorusso, si rendono pericolosi costringendo Genchi ad un’uscita al limite dell’area di rigore.

Al 15′ la prima vera occasione del match per i biancoazzurri con Lestingi che s’invola in contropiede in banda destra, scambia con Sciannamblo che colpisce il palo interno alla sinistra di Lombardi con il pallone che torna in gioco consentendo ai padroni di casa di rendersi pericolosi con Colonna, neutralizzato da Genchi.

Il possesso palla dell’Atletico Cassano costringe gli avversari a diversi falli e al 23′ Panarella, finito a terra con Mezzapesa dopo un contrasto di gioco, trattiene il pallone con le mani regalando, così, agli ospiti il 6° fallo e conseguente tiro libero. Batte Sciannamblo, Lombardi non si fa sorprendere e devia in angolo. Sugli sviluppi, gran giocata di Anastasìa che difende bene il pallone e serve allo stesso Sciannamblo l’assist per il pareggio al 25′ che chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa il Città di Altamura parte all’attacco e arriva subito al tiro con Panarella e Basile che chiamano Genchi agli straordinari. L’Atletico si affida, invece, ai lampi di Vera che, in due occasioni, lancia in contropiede Lestingi che si fa fermare da Lombardi, prima, e sbaglia un facile controllo, poi.

Al 14′ Lorusso riporta in vantaggio i suoi finalizzando nel migliore dei modi una ripartenza altamurana. Passano due minuti e la parità è ristabilita con una precisa “puntata” sotto la traversa di Sciannamblo, terminale dell’ennesima azione partita dai piedi di Vera, con la complicità di Lestingi.

Minuti ricchi di emozioni, quelli della fase centrale del secondo tempo, con il Città di Altamura che si porta sul 3-2 con un delizioso cucchiaio di Panarella che poi si rende protagonista in negativo e in due minuti tra il 21′ (trattenuta a Lestinghi lanciato a rete) e il 22′ (spinta a Lemonache), prende i due cartellini gialli che gli costano l’espulsione.

Con i padroni di casa in inferiorità numerica, l’Atletico ritrova subito il pareggio con un tiro dal limite dell’area di rigore di Lemonache.

Mascolo prova la carta del portiere di movimento, ma è ancora Lemonache a trovare il gol del primo vantaggio ospite indirizzando verso la rete sguarnita del Città di Altamura la palla del 4-3. Al 27′ Sciannamblo, in contropiede, potrebbe chiudere la gara ma è fermato da Lombardi che esce per lasciare spazio a Moramarco sempre nel ruolo di quinto di movimento e, allo scadere, Cassone, trova il gol del 4-4 dopo una serie di fortuiti rimpalli nell’area cassanese.

l'"omaggio" dell'Atletico Cassano al nutrito gruppo di tifosi dopo il passaggio del turno
l'”omaggio” dell’Atletico Cassano al nutrito gruppo di tifosi dopo il passaggio del turno

Pareggio che, come detto, in virtù della vittoria nella gara d’andata, regala il passaggio del turno all’Atletico Cassano. I quarti di finale si giocheranno il 13 e il 27 ottobre e i cassanesi, stante il criterio dell’accoppiamento in base alla vicinanza geografica, incontreranno molto probabilmente il Real Adelfia che ha eliminato le Aquile Molfetta, detentrici del titolo.

Intanto, la testa va al campionato: sabato prossimo, 19 settembre, alle 16:00, al PalAngelillo arriva il Nettuno Bisceglie per la 1ª giornata della Serie C1 2015-2016.

I TABELLINI

CITTÀ DI ALTAMURA – ATLETICO CASSANO 4-4 (p.t. 1-1)

CITTÀ DI ALTAMURA: Lombardi, Moramarco, Di Marno, Colonna, Lopedota, Daddabbo, Cassone, Basile, Lorusso, Tarquinio, Panarella, Sangirardi. Allenatore: Saverio Mascolo

ATLETICO CASSANO: Genchi, Mezzapesa, Vera, Lestingi, Anastasìa, Lemonache, D’Ambrosio, Sciannamblo, Grieco, Giustino, Belviso, Bellantuono. Allenatore: Angelo Mastrocesare

ARBITRI: Domenico De Candia e Antonio Dimundo di Molfetta

MARCATORI: Lorusso (CdA) – Sciannamblo (AC) – Lorusso (CdA) – Sciannamblo (AC) – Panarella (CdA) – Lemonache (AC) – Lemonache (AC) – Cassone (CdA)