fbpx

Atletico Cassano – Alemão Glaeser: la storia continua. «Felicissimo e onorato di restare. Obiettivo: confermarci ad alti livelli»

di Vito Surico

Alemão Glaeser (foto di Alessandro Caiati)

Ha preso per mano l’Atletico Cassano nella stagione 2016-2017, nel primo anno in Serie B, e ha trascinato i “pellicani” in Serie A2 con i suoi 79 gol in 65 presenze.

E non è finita qui… Alemão Glaeser sarà un giocatore dell’Atletico Cassano anche nel 2019-2020.

«Sono felicissimo e onorato di questo rinnovo», afferma a caldo l’idolo della tifoseria biancoceleste: «il prossimo sarà il mio quarto anno qui a Cassano e ormai mi sento un cassanese a tutti gli effetti. Lo dico con tanto orgoglio: i colori del nostro Atletico Cassano li sento tatuati nel cuore. È stato semplice raggiungere un accordo perché l’intenzione era quella di rimanere e dare continuità a questa “storia d’amore”. Sono lusingato delle tante proposte che ho avuto quest’anno ma a tutte ho sempre risposto che prima dovevo seguire il mio cuore e dovevo parlare con l’Atletico Cassano. Non ho mai nascosto a nessuno che la mia intenzione era quella di rimanere ed eccoci qui. Sono felicissimo e veramente non vedo l’ora di ricominciare».

Sul suo score in biancoceleste, Alemão Glaeser si cela dietro la sua umiltà e lo spirito di gruppo che ne hanno caratterizzato il percorso cassanese: «quei 79 gol non sono soltanto miei. Il 99% è merito dei miei compagni di squadra: ritengo di essere stato fortunato, in questi tre anni, ad essere stato affiancato da grandissimi giocatori, capaci di costruire grandi azioni che io semplicemente finalizzo».

Alemão Glaeser, da due anni, è anche punto di riferimento e chioccia per i giovani cassanesi che si stanno avvicinando, sempre più numerosi, al futsal grazie alla scuola calcio nata dalla collaborazione tra l’Atletico Cassano e la Gioventù Calcio Cassano.

Una storia che, anche in questo caso, continua, con i più giovani che avranno un Maestro con la “M” maiuscola che, a quasi 37 anni, non ha nessuna voglia di fermarsi: «come sempre non mi pongo obiettivi per la prossima stagione. Certo, il sogno è quello di raggiungere quota 100 gol con la maglia dell’Atletico Cassano. Ma viene prima l’obiettivo di squadre: dobbiamo fare un altro anno di A2 al vertice, mantenere il livello della scorsa stagione e lottare sempre per le parti alte della classifica. Sicuramente sarà più difficile riconfermarci e questa è una sfida bellissima da affrontare insieme ai miei compagni».