fbpx

Atletico Cassano: Ciccio Lorusso torna in biancoceleste. «Pronto a dare anima e cuore per questi colori»

di Vito Surico

L’Atletico Cassano annuncia, sulla propria pagina Facebook ufficiale, di aver raggiunto l’accordo per l’acquisizione delle prestazioni sportive di Francesco Lorusso per la stagione stagione 2020/2021.

Per Ciccio Lorusso si tratta di un ritorno a Cassano: il mancino altamurano, infatti, ha già vestito biancoceleste per una stagione e mezzo in Serie B. È stato tra i protagonisti nella sua prima annata cassanese (2016-2017) con 23 presenze e due gol. Ha poi salutato i “pellicani” nel dicembre 2017, dopo due sole presenze stagionali, per accasarsi ad Altamura.

Dopo l’esperienza al Futsal Altamura (in Serie B) e al Futsal Bitonto con cui ha ottenuto la promozione dalla Serie C1 alla Serie B, per Lorusso è arrivato il momento di mettersi in gioco in Serie A2 e il laterale classe 1991 ha intenzione di farsi trovare pronto e giocarsi le sue carte con mister Roberto Chiereghin.

«Se hai la chiamata del Cassano, che è una delle società più solide e importanti del panorama nazionale, non ci pensi più di tanto ad accettare!», afferma Ciccio Lorusso che è pronto a tuffarsi nella sua nuova avventura nella seconda categoria del futsal nazionale: «avere la possibilità di confrontarmi in una realtà come la Serie A2 è stato un ulteriore incentivo ad accettare l’offerta dell’Atletico Cassano».

Due anni e mezzo lontano da Cassano sono serviti a Lorusso per fare esperienza sui parquet pugliesi e non: «a Bitonto ho avuto la fortuna di incontrare persone fantastiche, dalla società ai compagni, e li ringrazierò sempre per tutto quello che mi hanno dato! In questi anni lontano da Cassano penso di essere cresciuto molto dal punto di vista mentale. Molte volte non bisogna dare la colpa agli altri ma capire determinate situazioni ed aspettare il momento giusto per dire la propria!».

A Cassano, Ciccio Lorusso ritrova alcuni dei compagni con cui ha già condiviso l’esperienza in biancoceleste, da Alemão Glaeser a Michele Dibenedetto e Ottavio D’Ambrosio, per lui ambientarsi nella sua vecchia squadra non sarà certo un problema: «penso di ritrovare lo stesso gruppo di uomini che con passione e tanta professionalità hanno portato in alto il nome di questa squadra! Spero, insieme ai miei compagni, di regalare tante belle emozioni a tutti i nostri sostenitori dando anima e cuore per questi colori!».