fbpx

Atletico Cassano: contro il Barletta C5 la seconda vittoria in A2. Alemão Glaeser: «ottima prestazione di tutta la squadra»

di Vito Surico

al quarto d’ora del primo tempo, a conclusione di un’azione corale degli uomini di mister Parrilla, Alemão Glaeser sblocca il risultato della partita (foto di Alessandro Caiati)

Ottima partenza anche in trasferta per l’Atletico Cassano che, nella 2ª giornata del Girone C di Serie A2, batte, al PalaDisfida, il Barletta Calcio a 5 per 4-1, centrando così la seconda vittoria consecutiva in campionato.

Partita mai in discussione con i “pellicani” che partono subito all’arrembaggio per sbloccare la gara poco dopo la metà della prima frazione di gioco che si chiude con il doppio vantaggio per gli uomini di mister Parrilla. Nella ripresa, i biancocelesti allungano ancora e subiscono il gol dei padroni di casa solo nei minuti finali.

LA PARTITA

Ancora a riposo Manzalli dopo l’infortunio rimediato contro il Futsal Ruvo in Coppa della Divisione, Parrilla ritrova Pina che va a comporre il quintetto di partenza insieme a Dibenedetto, Perri, Cutrignelli e Rotondo.

E il brasiliano ripaga la fiducia dell’allenatore provando a sbloccarla subito ma il suo tiro termina alto. Rotondo ci prova in rovesciata, sfruttando un lungo lancio di Dibenedetto ma il pallone, deviato, termina in calcio d’angolo. Cutrignelli, direttamente da calcio di punizione dai dieci metri, non centra lo specchio della porta.

La risposta del Barletta C5 passa per un tiro di Paganini che Dibenedetto respinge con il piede, mentre Focosi fa tremare i biancocelesti appostandosi bene sul secondo palo su assist di Capacchione, ma il suo tiro termina al lato di pochissimo.

Pina è scatenato: inventa un assist per Caio dalla sinistra, ma il compagno è in ritardo e non impatta con il pallone. Poi ci prova con un paio di azioni personali trovando la risposta pronta di Capuano che, poco dopo, nega il gol anche a Rotondo.

Ottimi i fraseggi degli uomini di Parrilla che trovano la rete al 13’ con Alemão Glaeser che sfrutta un assist di Perri a conclusione di un’ottima azione partita dai piedi di Moraes, che ha coinvolto anche Pina. Rotondo cerca il numero 70 con una sponda, ma il tiro del brasiliano è respinto da Capuano che nulla può sul sinistro chirurgico del solito Pina che, dal limite, la mette nell’angolino alto prendendosi gli applausi del PalaDisfida.

Nel finale della prima frazione di gioco Focosi, prima, e Paganini, poi, trovano sempre la pronta risposta di Dibenedetto, ma in avvio di ripresa è sempre l’Atletico Cassano a dettare i tempi del gioco con Rotondo e Perri che non sono fortunati nella ricerca del gol.

l’esultanza di Nicola Cutrignelli dopo il gol del 3-0 a favore dell’Atletico Cassano (foto di Alessandro Caiati)

Capacchione ruba palla ad Alemão Glaeser e prova a riportare in partita i suoi ma non sorprende Dibenedetto che poi si oppone anche a Focosi.

Alemão Glaeser è bravo a farsi perdonare subito resistendo a Capacchione e Vivaldo in banda destra per servire a Cutrignelli la palla del 3-0.

Ancora Focosi e poi Sarmento scaldano le mani a Dibenedetto ma è l’Atletico Cassano ad allungare ancora con Perri che si procura un calcio di punizione e lo batte calciando direttamente in porta. Un’impercettibile deviazione inganna Capuano che si lascia sfuggire il pallone sul proprio palo.

Sul 4-0 i “pellicani” rallentano un po’ e Capuano abbandona i pali per fare il quinto uomo di movimento. A poco più di un minuto dal suono della sirena Capacchione trova il gol della bandiera, ma non c’è più tempo e l’Atletico Cassano incamera altri 3 punti, fondamentali per cominciare questa Serie A2 con la giusta dose di fiducia.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Alemão Glaeser in azione contro il Barletta Calcio a 5 (foto di Alessandro Caiati)

«Abbiamo gestito bene la partita dall’inizio», afferma a caldo Alemão Glaeser: «siamo stati bravi a non forzare in alcune situazioni che avrebbero potuto esporci a contropiede e abbiamo avuto la pazienza giusta per sbloccare la partita. Credo che questo sia stato fondamentale per tenere sempre il controllo del gioco e la chiave della nostra vittoria».

Alla seconda giornata di campionato, l’italo-brasiliano ha messo la sua firma nel tabellino dell’Atletico Cassano anche in Serie A2. Ma il vicecapitano è stato protagonista di una prestazione di sostanza, mettendosi anche a disposizione dei compagni, come dimostra l’assist per il 3-0. E proprio di questo, si dice soddisfatto, Alemão Glaeser: «è stata una bella azione di gioco in cui tutti i quattro giocatori di movimento hanno toccato la palla. Chiaramente sono contento anche per il mio gol, ma lo devo esclusivamente a Perri che è stato molto altruista e mi ha messo la palla praticamente dentro la porta. È stato molto intelligente, ha avuto un’ottima visione di gioco e lo ringrazio. Abbiamo giocato tutti molto bene. Per quanto riguarda la mia prestazione, posso affermare che pian piano sto migliorando fisicamente. Soffro tanto la preparazione e ora sto smaltendo il lavoro fatto. È stata una prestazione positiva, ma non sono totalmente soddisfatto perché devo migliorare su tanti aspetti».

Al suo terzo anno con la maglia dell’Atletico Cassano, Alemão Glaeser conosce molto bene l’ambiente e la società e sa dove può arrivare questa squadra: «sono molto legato a questi colori e alla città e per quanto mi riguarda non mi pongo obiettivi: cercherò di fare il meglio per cercare di arrivare il più in alto possibile. Non mi pongo obiettivi ma nemmeno limiti. E lo stesso deve essere per la squadra: dobbiamo restare con i piedi per terra. Siamo una neopromossa ma non ci nascondiamo: abbiamo un roster importante, una squadra costruita per far bene e credo che le aspettative siano alte da parte di tutti (squadra, società e pubblico). Abbiamo le carte in regola per fare un buon campionato e se avremo la giusta mentalità e la giusta cattiveria per questa categoria, potremo arrivare in alto».

Sarà una stagione lunga e faticosa, come le prossime settimane che vedranno l’Atletico Cassano impegnato sul campo ogni tre giorni, tra Coppa Italia, Coppa della Divisione e campionato: «iniziano delle settimane di fuoco – conclude Alemão Glaeser – perché avremo pochi giorni per allenarci, per migliorarci e correggere errori. Però abbiamo fatto un’ottima preparazione, stiamo bene fisicamente, purtroppo abbiamo alcuni infortuni, ma dobbiamo pensare partita per partita. Ci teniamo alle Coppe come al campionato. Affronteremo ogni partita come una vera battaglia, perché ci aspettano squadre fortissime, di alto livello, che puntano anche a vincere il campionato. Ci aspettano settimane abbastanza impegnative».

BARLETTA CALCIO A 5 – ATLETICO CASSANO 1-4 (pt 0-2)

BARLETTA CALCIO A 5: 1. Capuano; 4. Dazzaro; 5. Capacchione (Cap.); 16. Prezioso; 7. Vivaldo; 8. Paganini; 10. Focosi; 11. Sarmento; 13. Bizzoca; 6. Molitor; 23. Filannino. Allenatore: Antonio Dazzaro

ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 5. Rotondo (Cap.); 6. De Cillis; 7. Caio; 10. Cutrignelli; 11. Perri; 17. Petrosino; 20. Volarig; 21. Pina; 23. Casati; 27. Alemão Glaeser; 70. Moraes. Allenatore: Pablo Parrilla

ARBITRI: Pasquale Marcello Falcone di Foggia, Fabio Maria Malandra di Avezzano e Nicola Acquafredda di Molfetta (cronometrista)

MARCATORI: 13’49’’ pt Alemão Glaeser (AC) – 18’16’’ pt Pina (AC) – 6’47’’ st Cutrignelli (AC) – 11’59’’ st Perri (AC) – 18’47’’ st Capacchione (B)

AMMONITI: 7’36’’ pt Capacchione (B) per gioco scorretto – 12’36’’ pt De Cillis (AC) per gioco scorretto – 9’03’’ st Cutrignelli (AC) per gioco scorretto – 19’40’’ st Pina (AC) per gioco scorretto

i risultati della 2ª giornata di campionato del Girone C di Serie A2 (fonte: tuttocampo.it)
la classifica del Girone C di Serie A2 (fonte: tuttocampo.it)