fbpx

Azioni di partenariato in Israele. Le opportunità del Bando Industriale italo-israeliano

SISPUGLIA_partenariato #F90ICE-Agenzia è lieta di informare che è allo studio l’organizzazione di azioni di partenariato in Israele in vista della pubblicazione del Bando Industriale italo-israeliano 2017. L’annuale Bando Industriale italo-israeliano, pubblicato in base all’Accordo di Cooperazione tra i due Paesi, offre l’opportunità alle imprese italiane di usufruire di finanziamenti (anche a fondo perduto) per implementare progetti di ricerca e sviluppo condotti con controparti israeliane.

Per prendere visione dell’ultimo Bando, visitare il link: http://www.esteri.it/mae/it/ministero/servizi/italiani/opportunita/accordi_coop_indscietec.html.

L’intento è quello di promuovere la collaborazione industriale e accordi di partenariato industriale e tecnologico con controparti israeliane nei settori oggetto del bando: medicina, biotecnologie; agricoltura e scienze dell’alimentazione; applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica; ambiente, trattamento delle acque; nuove fonti di energia; innovazioni dei processi produttivi; tecnologie dell’informazione; spazio e osservazioni della terra.

PROGRAMMA

A seconda della tipologia di aziende partecipanti e delle loro esigenze, saranno realizzate diverse attività, quali: incontri di approfondimento sulle opportunità offerte dal Bando industriale; workshop con presentazioni aziendali; incontri B2B e visite presso siti di interesse. Le attività saranno realizzate in Israele o in Italia nella prima metà del mese di luglio 2016 e, in seguito a successiva valutazione, un’ulteriore tappa nel corso del mese di gennaio 2017.

COME PARTECIPARE

Entro il 16 marzo 2016 è possibile manifestare il proprio interesse a partecipare all’iniziativa compilando l’apposito modulo disponibile al seguente link: https://sites.qooqle.com/a/ice.it/israele-bando-industriale/home.

Invitiamo gli interessati a compilare con accuratezza tutti i campi del modulo di pre-adesione. La partecipazione sarà, infatti, soggetta a valutazione da parte dell’Ufficio ICE-Agenzia di TEL AVIV, che selezionerà solo le aziende che presenteranno i progetti di collaborazione più rilevanti e più appetibili per il mercato israeliano.

Le aziende con almeno una sede operativa in una delle quattro regioni della Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) potranno beneficiare dei vantaggi offerti dal Piano Export Sud. Si segnala che i lavori si svolgeranno in lingua inglese ed è pertanto requisito fondamentale per una proficua partecipazione, la capacità di interagire con le controparti autonomamente.

Fonte: Servizio Internazionalizzazione Regione Puglia – Sistema Puglia, Internazionalizzazione, Piano Export Sud, Imprese, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia