fbpx

Botti di Capodanno: l’appello al buon senso della sindaca Di Medio

di Maria Pia Di Mediosindaca del Comune di Cassano delle Murge

(foto Google)

Si avvicina la notte di San Silvestro ed è diventata usanza consolidata da decine di anni “festeggiare” l’arrivo del nuovo anno, con tutte le sue promesse e speranze, con fuochi d’artificio o addirittura esplosione di colpi di fucile o di pistola…

Ebbene, sono convinta che ogni essere umano sia detentore di una piccola parte di evoluzione sia biologica ma anche civile e, per questo, i comportamenti sono suscettibili sempre di miglioramento.

Il tempo ci fa crescere, ci dà modo di capire l’ambiente che ci circonda e che dobbiamo rispettare se non vogliamo esserne sopraffatti, così come dobbiamo rispettare gli altri esseri umani, i nostri vicini, i nostri concittadini perché abbiamo bisogno gli uni degli altri.

Ma dobbiamo ricordarci anche degli altri esseri viventi che condividono con noi questo pianeta o, per restare più vicini, il nostro ambiente, la nostra casa. Gli animali, in particolar modo i cani, i gatti, i cavalli, hanno paura dei “botti” ed hanno reazioni a volte incontrollabili.

Non farò l’ordinanza, che ritengo inutile perché sarebbe necessario avere in servizio un esercito di Agenti di Polizia Municipale per intercettare gli stolti che la ignoreranno.

E comunque esiste l’art. 703 del Codice Penale… ed inoltre ritengo che la repressione e la paura di sanzioni (anche “salate”) non siano sufficienti a creare una coscienza civica nelle persone.

Voglio invece fare appello ad ognuno perché realmente maturi la consapevolezza, e la trasmetta ai propri figli, che certi comportamenti sono sbagliati perché irrispettosi dei nostri amici animali.

Non si può pretendere rispetto e comportamento civile e corretto se non si è i primi ad averlo.