fbpx

Canapa sativa: ad Agrilevante la presentazione di MedHemp. Un “campo pilota” a Solinio Village

di Maria Casertaufficio stampa Made in Murgia

Domani, sabato 12 ottobre 2019, presso la Fiera del Levante in occasione di Agrilevante, alle ore 15:00, la Regione Puglia presenta i progetti aggiudicatari dell’Avviso pubblico Regione Puglia 2018 per progetti pilota e sperimentali sulla Canapa.

Tra i progetti presentati “MEDHEMP” aggiudicato dal capofila DISSAT Università Aldo Moro di Bari il cui referente è il prof. Giuseppe De Mastro.

Ma cos’è Medhemp?

La necessità primaria di individuare produzioni agricole sostenibili da un punto di vista ambientale, che siano frutto di processi produttivi anch’essi “compatibili”, appare necessaria e fondamentale per un settore, quello della Canapa sativa, che ad oggi è sicuramente uno dei comparti agricolo emergenti pugliese ma che necessita, senza dubbio, di orientarsi velocemente verso nuove richieste sia normative che di mercato.

La politica agricola comunitaria va giustamente nella direzione di normare, e conseguentemente accompagnare con misure di sostegno, un’agricoltura sempre più sostenibile nei suoi prodotti e nei suoi processi.

Il Progetto MedHemp (Mediterranean Hemp), Finanziato dalla Regione Puglia, nasce dalla collaborazione fra Enti di Ricerca (Università di Bari), aziende agricole interessate alla coltivazione della canapa da industria (Villagio Solinio CEA di Cassano delle Murge), un’azienda metalmeccanica specializzata in costruzioni agricole (La Valle Verde srl) e per la comunicazione Slow Food Bari.

L’attività ha come obiettivo la messa a punto della miglior tecnica colturale della canapa in Puglia, al fine di garantire nei sistemi estensivi cerealicoli delle alternative alla coltura del frumento duro.

L’attività, avviata nel 2019, ha visto la realizzazione di due campi pilota, uno presso l’Ecovillaggio Solinio, l’altro Presso il Centro Didattico sperimentale ‘E. Pantanelli’ di Policoro.

Le varietà oggetto di valutazione sono state Futura 75 e Fedora 17, varietà monoiche a basso contenuto in THC.

Le attività condotte:

  1. Realizzazione di un cantiere produttivo per la semina, coltivazione, raccolta del seme e della paglia di canapa ad uso alimentare (varietà a duplice attitudine). L’attività ha previsto la gestione della coltura con due modalita di semina:
    • interfila 32 cm
    • interfila 48 cm
    • gestione irrigua
    • gestione asciutta
  2. Raccolta in cantiere unico
  3. Raccolta a cantieri separati

Le attività in corso:

  1. Messa a punto del cantiere pilota per la raccolta della paglia da destinare tal quale nel settore della bioedilizia.
  2. Valutazione degli input e degli output per la gestione della canapa nelle sue varie componenti (seme, infiorescenze, paglia).

Per la durata dell’iniziativa è stato allestito uno stand espositivo dedicato al progetto Medhemp, con i prodotti trasformati dalla raccolta della Canapa.