di Vito Surico

Piermarco Volarig (a sinistra) e Mirko Rella con la maglia della Nazionale Italiana

Che l’Atletico Cassano sia ormai una realtà consolidata nel quadro del futsal nazionale è un dato di fatto: negli ultimi anni la società del Direttore Generale Mimmo Vitulli, vero motore dell’associazione sportiva dilettantistica, ha regalato non poche soddisfazioni agli appassionati di sport cassanesi e non solo.

Al di là, però, dei risultati che l’Atletico Cassano sta ottenendo sul campo, i pellicani possono vantare un ulteriore fiore all’occhiello: l’attenzione al territorio e ai giovani per costruire un futuro radioso nel mondo di questo affascinante sport.

Ultima soddisfazione, in ordine di tempo, è la convocazione di due ragazzi dell’Under 19, il cassanese Piermarco Volarig e il barese Mirko Rella, con la nazionale italiana FIFS (Federazione Italiana Football Sala che l’anno scorso ha premiato con il pallone d’oro un’altra “colonna” biancoceleste come Alemão Glaeser) per il “Mundialito”, la Coppa del Mondo Under 20 dell’Ascociaciòn Mundial de Futsal, che si svolgerà a Valledupar in Colombia dal 17 al 26 novembre prossimi.

Piermarco Volarig, classe 1999, è da qualche anno tra i protagonisti dell’Under 19 biancoceleste e vanta anche l’esordio e un gol in Serie B con la prima squadra. Da quest’anno Volarig, fratello d’arte (Ermanno Volarig ha disputato con l’Atletico Cassano i campionati di Serie C2, C1 e B), è anche capitano dell’Under 19. Per lui, afferma, questa sarà «un’esperienza molto bella, importante e significativa. Rappresentiamo una nazione! Sono davvero molto contento di poter partecipare al Mundialito e spero di riuscire a sfruttare questa opportunità dando tutto me stesso. Giocherò sfruttando a pieno le mie energie e le mie potenzialità».

Mirko Rella in azione con la Nazionale Italiana

Mirko Rella, classe 2001, è una scoperta di mister Ezio Pellecchia ed è diventato un elemento fondamentale dell’Under 19. Anche per lui, nella passata stagione, l’esordio in Serie B con la prima squadra con cui, da quest’anno, si allena in pianta stabile: «poter difendere i colori della nazionale italiana è un’emozione unica. Dobbiamo dimostrare quanto valgono per noi quei colori che ci appartengono. Sarà un mondiale pieno di esperienze positive e spero di riuscire a dimostrare quanto vale la maglia della Nazionale».

Rella e Volarig, che a febbraio 2018 hanno partecipato anche alle partite di qualificazione (e proprio il cassanese Volarig è stato determinante per consentire all’Italia di strappare il pass per il Mundialito grazie al gol vittoria segnato contro la Francia), si aggregheranno ai compagni e a mister Alessio Arezzi giovedì 15 a Milano per una rifinitura prima della partenza alla volta della Colombia che avverrà venerdì 16 novembre. L’arrivo a Valledupar è previsto per sabato 17 e lunedì 19 novembre, alle ore 18:00 (le 12:00 in Italia) sfideranno i vicecampioni del Mondo del Paraguay. A completare il girone in cui è inserita l’Italia ci sono Stati Uniti (martedì 20 alle ore 13:30, le 7:30 in Italia) e Brasile (mercoledì 21 alle ore 16:00, le 10:00 in Italia). La diretta streaming delle partite degli Azzurrini sarà visibile su www.senalcolombia.tv.

Quale sarà il cammino dell’Italia in questo Mundialito? Per Volarig non c’è dubbio: «giocheremo partita dopo partita come se disputassimo ogni volta una finale. Solo così potremo toglierci qualche soddisfazione».

Piermarco Volarig con la maglia della Nazionale Italiana

Orgoglio e soddisfazione è quanto esprime anche il DG Mimmo Vitulli: «per questi due ragazzi sarà sicuramente un momento di crescita, considerando che non capita certo tutti i giorni di fare un’esperienza del genere: un’esperienza di crescita personale e sportiva unica. Il nostro obiettivo è quello di guardare alla crescita dei ragazzi e quest’anno lo abbiamo confermato strutturando un settore giovanile che comprende Under 19, Allievi ed Esordienti. È importante che ci sia questo percorso di crescita, che i ragazzi si avvicinino, si appassionino a questo sport perché riteniamo sia importante dal punto di vista sociale, se consideriamo che lo sport è comunque un momento di aggregazione, ma anche perché contiamo di poter portare sul palcoscenico della prima squadra anche ragazzi che sono cresciuti nel nostro settore giovanile, come sta già accadendo quest’anno».

Vera “chioccia”, infine, per questi due ragazzi, ma anche per tutti i giovani biancocelesti è Alemão Glaeser che nella Nazionale FIFS vanta diverse presenze: «sono i miei piccoli fenomeni – afferma l’italo-brasiliano – Ci tengo tanto a loro due. Seguo Piermarco [Volarig, n.d.r.] ormai da tre anni e vedo la sua crescita calcistica e personale. Mirko [Rella, n.d.r.], invece, ho avuto il piacere di allenarlo l’anno scorso con gli Allievi e di apprezzare la sua grande personalità in mezzo al campo. Non si arrende mai! Quando il mister della Nazionale FIFS Under 20 mi ha chiesto due laterali offensivi/pivot non ho esitato a fare i loro nomi. Poi è stato tutto merito loro: si sono fatti valere e hanno dimostrato il loro talento. Sanno che sono il loro primo tifoso e che sono orgoglioso di ciò che stanno facendo», conclude il numero 27 dell’Atletico Cassano.

 

Tags: , , ,