fbpx

CassanOnAir: via alle trasmissioni. Online la presentazione ufficiale della “web-radio social” tutta cassanese

di Vito Surico

lo staff di CassanOnAir durante la presentazione ufficiale sulla pagina Facebook. In alto, da sinistra: Alessio Gravinese, Alberto Montedoro, Pino Greco. In bassi, da sinistra: Raffaello Smaldino e Dario Morgese

Sono partite stamattina le trasmissioni di CassanOnAir, la “web-radio social” nata su Facebook su iniziativa di alcuni cittadini vogliosi di mettere in collegamento i cassanesi, in un momento in cui non ci si può incontrare fisicamente per via delle restrizioni imposte per limitare il contagio da coronavirus.

Stamattina, alle 12:00, la prima trasmissione con una vera e propria “presentazione ufficiale” online.

Lo staff della “web-radio social”, composto da Dario Morgese (sua la “scintilla” che ha dato il “La” all’iniziativa), Alessio Gravinese, Pino Greco, Alberto Montedoro e Raffaello Smaldino, ha presentato il progetto per poi lasciare la parola alla sindaca Maria Pia Di Medio che ha colto l’occasione per complimentarsi dell’idea che ha definito «un grandissimo servizio per Cassano. Un’evoluzione per la nostra comunità».

l’intervento della sindaca Maria Pia Di Medio alla presentazione ufficiale di CassanOnAir

La sindaca Di Medio si è detta «entusiasta dell’iniziativa», dando la propria disponibilità a collaborare, soprattutto per dare informazioni e risposte a tutti in questo momento cruciale, non solo per Cassano: «stiamo facendo di tutto per cercare di ridurre le difficoltà delle persone».

La prima cittadina ha invitato, ancora una volta, tutti a «rispettare le regole perché solo così possiamo ridurre al minimo i danni. Ci sono a Cassano dei contagiati, non hanno nessuna colpa. Vanno rispettati e aiutati. Sia coloro che sono isolati in ospedale sia coloro che sono in isolamento domiciliare e non possono uscire. Stiamogli vicino. Aiutiamoli a superare questo momento di grave criticità. Non sarà facile venirne fuori dal punto di vista sanitario. Ci vorrà molto tempo. Abbiamo bisogno di cure certe e consolidate e dei vaccini. In quel momento potremo cominciare a dire “ce l’abbiamo fatta”. Dobbiamo sacrificarci adesso».

La trasmissione online è stata occasione anche per ricordare che fino a mercoledì prossimo è possibile presentare domanda per accedere al “bonus alimentare”, concesso una tantum dal Governo per venire incontro a chi sta vivendo questo momento di difficoltà in ristrettezza economica, dovuta a tanti fattori dovuti all’isolamento forzato e all’emergenza in atto.

Ultimo aspetto che ha voluto chiarire la sindaca Di Medio riguarda le case di riposo, sicuramente uno degli ambienti più delicati sotto ogni aspetto: «nelle case di riposo le situazioni sono sotto controllo – ha spiegato – e non ci sono positività. I responsabili e i dirigenti hanno acquistato personalmente i test da fare sia al personale sia ai ricoverati».

l’intervento del presidente della “Pubblica Assistenza di Cassano delle Murge Onlus”, Alessandro Giustino, alla presentazione ufficiale di CassanOnAir

A dare man forte all’Amministrazione Comunale e alla Polizia Municipale, attraverso il Centro Operativo Comunale attivo dal 9 marzo, c’è l’associazione “Pubblica Assistenza di Cassano delle Murge Onlus”, guidata da Alessandro Giustino, ospite anche lui della prima “puntata” di CassanOnAir: «stiamo lavorando in sinergia con la Regione Puglia, sezione Protezione Civile, il sindaco che gestisce il Centro Operativo Comunale in quanto responsabile della sanità locale, la Polizia Locale e l’assessore Michele Campanale. Stiamo vivendo una nuova emergenza che non abbiamo mai affrontato e cerchiamo, giorno per giorno, di fare il possibile per aiutare la popolazione. Le attività principali nelle quali è impegnata la “Pubblica Assistenza” sono quelle di informazione e supporto alla Polizia Locale, specie durante i mercati settimanali che il sindaco ha deciso di non chiudere. Aiutiamo i cittadini a rispettare le regole ma ci occupiamo anche della consegna dei farmaci salvavita, facendo in modo che chi è più a rischio non debba recarsi ad Acquaviva alla farmacia territoriale per il ritiro. I nostri volontari continuano a lavorare nonostante la paura e le incertezze», ha concluso Giustino.  «Vorremmo stare a casa ma non possiamo: dobbiamo uscire per aiutare chi ha bisogno. Ringrazio i volontari di Cassano, tutti che si stanno adoperando».

il saluto e la “benedizione on air” di don Francesco Gramegna, parroco della parrocchia “Santa Maria Assunta”

A seguire la prima “benedizione on air” di don Francesco Gramegna, parroco della parrocchia “Santa Maria Assunta” che, nel fare gli auguri per una buona domenica delle Palme a tutti i cassanesi, ha sottolineato come questa emergenza non porti solo problemi, ma anche «tanta inventiva. In tanti modi ci stiamo rendendo conto di quanto siano importanti le relazioni. Con questi strumenti accorciamo le distanze, che siamo costretti a tenere per proteggerci dal contagio».

Nel benedire CassanOnAir, don Francesco ha manifestato «la speranza che risulti essere uno strumento per comunicare e non per lasciare spazio a parole che piuttosto che unire, dividono. La mia speranza e il mio augurio per quanti vivranno questa possibilità – ha detto – è di non dimenticarsi mai che le parole hanno un peso».

Don Francesco ha ricordato anche che «si è creata una rete di solidarietà a Cassano e gli esercenti si sono messi a disposizione. Ringrazio loro e tutti coloro che stanno lasciando un contributo nel Carrello della Carità. La generosità di Cassano non è seconda a nessuno».

Una presentazione sicuramente diversa e particolare per CassanOnAir che è pronta a mettere su un palinsesto che possa soddisfare i gusti di tutti i cassanesi con attualità, intrattenimento e curiosità dal nostro territorio. L’invito è a seguire la pagina Facebook della “web-radio social” per restare sempre aggiornati e… connessi. Insomma, per restare, come si usa dire in questo periodo, “distanti ma uniti”.