fbpx

CassanoScienza 2019: da lunedì 1 a domenica 7 aprile Cassano è “città della scienza”

clicca sull’immagine per scaricare il programma completo di CassanoScienza 2019

Dal lunedì 1° aprile a domenica 7, Cassano delle Murge diventa una vera e propria “città della scienza” con la sesta edizione di CassanoScienza, il festival di divulgazione scientifica organizzato dall’IISS Leonardo da Vinci in collaborazione con l’associazione Multiversi.

L’edizione 2019 di CassanoScienza è dedicata al tema “corpi”.

«Il festival CassanoScienza – scrive la dirigente scolastica dell’IISS Leonardo da Vinci, Daniela Caponio – è una manifestazione culturale di alto contenuto scientifico, che abbraccia vari settori del Sapere, è uno stimolo verso la conoscenza, è un modo diverso di fare scuola, di introdurre l’innovazione didattica e metodologica nelle aule, è lo specchio della creatività giovanile e dello spirito imprenditoriale che è insito nei ragazzi, è un’occasione di crescita per tutti i cittadini, è la scuola che si apre al territorio, è un’esperienza valida per l’orientamento permanente, è l’Evento di Cassano delle Murge, che riesce a coinvolgere tutti, dai bambini agli adulti di ogni età!».

La conferenza stampa di apertura del festival CassanoScienza si terrà lunedì 1° aprile 2019, alle 10:00, nella sala conferenze della Biblioteca Comunale a palazzo “Miani-Perotti”.

Sul tema “Oltre le discipline. Dall’Idea al Progetto di Cittadinanza Scientifica: il festival CassanoScienza” relazioneranno la dirigente scolastica Daniela Caponio, la sindaca di Cassano delle Murge Maria Pia Di Medio, il sindaco di Acquaviva delle Fonti Davide Carlucci, il direttore generale dell’USR (Ufficio Scolastico Regionale) Puglia Anna Cammalleri, l’assessore per il Diritto allo Studio, Lavoro e Formazione della Regione Puglia Sebastiano Leo, il presidente vicario del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Cesareo Troia e il direttore Domenico Nicoletti. Le conclusioni saranno affidate ad Alessio Perniola, direttore dell’associazione Multiversi.

Alle 11:00, sempre a palazzo “Miani-Perotti”, verrà inaugurata la mostra “Cibarie Leonardesche Zero Uno” a cura dell’architetto del paesaggio e critico d’arte, fodatrice di Design for Everyday Life, Beth Vermeer.

Ale 18:00 il festival si trasferisce a scuola, presso l’auditorium “Maria Lassandro” dell’IISS Leonardo da Vinci con la conferenza-spettacolo “Scommettiamo che perdi?” dell’enigmista e divulgatore scientifico Giorgio Dendi. L’iniziativa è promossa dal Presidio del Libro di Cassano delle Murge.

Martedì 2 aprile due le conferenze previste nell’auditorium dell’IISS Leonardo da Vinci: alle 9:30 (anziché alle 11:00, come inizialmente previsto) Antonio Moschetta, professore ordinario di medicina interna presso l’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari e ricercatore AIRC, relazionerà su “Cibo, ambiente e geni: il nostro libretto di istruzioni per prevenire e curare meglio” in un evento promosso dal Leo Club di Cassano delle Murge.

Alle 16:30, Adrian Fartade, attore teatrale, youtuber e divulgatore scientifico, terrà lo spettacolo “Moriremo tutti! – Storie di come abbiamo immaginato la fine del mondo”. Iniziativa promossa dal Presidio del Libro.

Mercoledì 3 aprile, sempre nell’auditorium del liceo, alle 11:00, Floriana Esposito, professoressa ordinaria di Sistemi di Elaborazione dell’Informazione all’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari parlerà de “L’Apprendimento Automatico e il ‘corpo di conoscenze’ di un sistema intelligente” nella conferenza promossa dal Club per l’UNESCO di Cassano delle Murge. Alle 16:00 la scrittrice, traduttrice e docente di letteratura inglese dell’Università degli Studi di Milano, Nicoletta Vallorani, parlerà di “Anti/Corpi”.

Giovedì 4 aprile, alle 11:00, nell’auditorium “Maria Lassandro” dell’Istituto Scolastico cassanese, il progettista di attività didattiche e divulgative dell’ufficio comunicazione (sede di Genova) del CNR, Luca Balletti, terrà una conferenza su “Science in a box – Luce e Colore”. Alle 18:00 il Lions Club di Cassano delle Murge promuove la conferenza spettacolo del direttore di “Multiversi”, Alessio Perniola, sul tema “Verso l’infinito e oltre”.

Venerdì 5 aprile tutti di pomeriggio gli eventi: alle 16:00 Cristiano Galbiati, professore di fisica a Princeton e di astrofisica delle particelle presso il Gran Sasso Science Institute dell’Aquila, parlerà de “Le entità oscure. Viaggio ai limiti dell’Universo” in un evento organizzato in collaborazione con Mondadori Bookstore di Acquaviva delle Fonti. Alle 18:30 il referente del Presidio del Libro di Cassano delle Murge, Gaetano Grasso, relazionerà su “Una comunità di lettori e il suo corpus letterario”. Alle 19:00, su iniziativa dello stesso Presidio del Libro, il chimico e divulgatore scientifico Dario Bressanini e la biotecnologa e divulgatrice scientifica Beatrice Mautino relazioneranno su “Dagli OGM al ‘bio’, falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola”. Alle ore 20:30, infine, presso l’agriturismo “Murà” si terrà la cena-evento con piatti rinascimentali e ricette di Leonardo da Vinci “Cibarie Leonardesche Zero Uno”.

Ricco il programma di sabato 6 aprile: si comincia la mattina alle ore 10:00 con “Il corpo e lo spazio – tutto e nulla”, che sarà presentato da Beth Vermeer e prevede un’esibizione sulle coreografie di Vincenzo Abascià. Alle 11:00Astrobufale – Tutto ciò che sappiamo, ma non dovremmo sapere, sullo spazio” è l’ultima delle conferenze-spettacolo previste dal programma e sarà tenuta da Luca Perri, astrofisico presso l’Università dell’Insubria e l’Osservatorio di Brera e astronomo dell’Osservatorio di Merate. L’iniziativa è promossa dal Presidio del Libro.

Nel pomeriggio CassanoScienza si sposta in piazza: Multiversi e gli studenti dell’IISS Leonardo da Vinci, a partire dalle 17:00, terranno la “Fiera della Scienza – La scienza in piazza”, nell’ambito della quale, alle 20:00, si terrà “La danza – L’arte che presenta il corpo” con Valentina Marino e Noemi La Porta che danzeranno sulle coreografie di Vincenzo Abascià con presentazione di Beth Vermeer. Alle 20:30 verranno premiati i vincitori del concorso “Scienza in azione – Premio Liliana Pietroforte” e alle 21:00 chiuderà la settimana lo spettacolo di teatro acrobatico “About bodies” di Michele Diana, in collaborazione con l’associazione “Un Clown per Amico”.

Domenica 7 aprile, alle ore 18:00, infine, presso la Sala Anagrafe di palazzo De Mari ad Acquaviva delle Fonti si terrà la conferenza conclusiva su “Scienze per l’archeologia. Il caso del Signore di Castiglione” a cura del biologo e docente di antropologia dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari Sandro Sublimi Saponetti e dell’archeologa specializzata in antropologia e paleonutrizione Ilaria Vigliarolo.

Tanti, poi, i laboratori che durante tutta la settimana animeranno le aule dell’IISS Leonardo da Vinci: dai giochi matematici di Giorgio Dendi a “No Smoking Be Happy” a cura della Fondazione Umberto Veronesi, poi “Il corpo tra piacere e dipendenze”, “Crash test: corpi che si scontrano”, “Il corpo del reato”, “Da Braccio di Ferro ai muscoli meccanici”, “Corpi in equilibrio: la fisica del circo”, “Corpi in movimento: la fisica nel tempo libero”, “Gli effetti della corrente sui corpi: colpo di fulmine”, “Evanescenze e corporietà”, “Alla scoperta dei corpi celesti: dalla Luna a Marte!”, “Alla guida di corpi artificiali: gli sviluppi della robotica”, “Corpi e Anticorpi”, “La cultura del corpo che cambia tra armonia e trasgressione”, “La danza dei corpi”, “Anima e corpo/Corpi senza anima”, “Corpi metamorfici: ‘la magia della scienza’”, “La fisica del pallone”, “Su con… i corpi: il sollevamento dei carichi”, “Corpi e corpuscoli. Dal Macrocosmo al microcosmo”, “Mens sana in corpore sano”, “Il moto dei corpi da Aristotele a Galileo”, “Cambia-Mente! Metti alla prova le tue convinzioni più radicate ed impara a riconoscere le bufale sul cancro” a cura dell’AIRC.

Nell’ambito del festival CassanoScienza, inoltre, sono stati predisposti degli appositi itinerari turistici a Cassano delle Murge a cura dello IAT: “Le vie dell’acqua”, “Il corpo nell’arte”, “Il corpo architettonico”, “Il corpo macchina”, “Il corpo difensivo”, “Curiosi di Natura”.

«Ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per organizzare la manifestazione», conclude la dirigente scolastica Daniela Caponio: «docenti, studenti, l’associazione Multiversi e il Comune di Cassano delle Murge, le associazioni e gli sponsor».

L’augurio della “preside” dell’IISS Leonardo da Vinci è per un «buon lavoro anche agli studenti animatori dei laboratori, protagonisti attivi ed entusiasti del nostro festival».

Al pubblico, infine, «l’invito a partecipare numeroso, sperando che possa trovare in CassanoScienza occasioni per imparare, ma anche e soprattutto per divertirsi fra gli eventi che raccontano la scienza come una straordinaria avventura».