fbpx

CassanoScienza: performance, “astrobufale” e la “Fiera della scienza” per la penultima giornata

Luca Perri

Volge al termine CassanoScienza, il festival di divulgazione scientifica, che per l’edizione 2019 ha scelto di affrontare il tema “Corpi”.

La manifestazione è organizzata dall’IISS “Leonardo Da Vinci” e dall’agenzia Multiversi ed è la prima in Italia realizzata interamente con l’impegno attivo degli studenti e si pone l’obiettivo di stimolare la curiosità e l’interesse per rimuovere i tabù e “contagiare” di passione scientifica l’intera comunità.

La penultima giornata offre incontri e spettacoli che coinvolgeranno anche la piazza principale di Cassano.

Si inizia alle 10:00 nell’Auditorium “Maria Lassandro” del “Leonardo da Vinci” con una performance dal titolo “Il corpo e lo spazio – tutto e nulla” con la coreografia di Vincenzo Abascià. Verrà presentata da Beth Vermeer.

Successivamente, alle 11:00, la scena sarà tutta per Luca Perri che intratterrà il pubblico con la sua conferenza spettacolo “Astrobufale – Tutto ciò che sappiamo, ma non dovremmo sapere, sullo spazio”. L’iniziativa è promossa dal Presidio del Libro di Cassano delle Murge.

Perri è astrofisico presso l’Università dell’Insubria e l’Osservatorio di Brera e astronomo dell’Osservatorio di Merate. Da oltre dieci anni si occupa di divulgazione tra radio, televisioni, carta stampata, festival e social network. Ha collaborato con DeAgostini, “la Repubblica”, “Focus Junior”, il Festival della Scienza di Genova e BergamoScienza. Ha scritto e condotto rubriche all’interno dei programmi Memex e Galileo di Rai Scuola. Ha pubblicato La pazza scienza. Risultati serissimi di ricerche stravaganti (2017). Per L’Officina del Planetario tiene conferenze-spettacolo al Planetario di Milano.

Nel pomeriggio la manifestazione si sarebbe dovuta spostare in piazza Aldo Moro ma, a causa del maltempo, a partire dalle 17:00, la “Fiera della Scienza – La scienza in piazza”, a cura di Multiversi – divulgazione scientifica e degli studenti dell’istituto “Leonardo da Vinci” si terrà nei locali dello stesso Istituto, in via padre Angelo Centrullo.

Alle 20:00 si potrà assistere allo spettacolo “La danza – L’arte che presenta il corpo”: le coreografie di danza contemporanea sono di Vincenzo Abascià, presenta Beth Vermeer, danzano Valentina Marino e Noemi La Porta.

Alla fine della performance, intorno alle 20,30, si procederà alla premiazione dei vincitori del concorso “Scienza in azione – Premio Liliana Pietroforte”.

A chiudere la serata, alle 21:00 lo spettacolo di teatro acrobatico “About bodies”, regia di Michele Diana, in collaborazione con l’Associazione “Un Clown per Amico”.

A palazzo Miani-Perotti, inoltre, è esposta la mostra “Cibarie Leonardesche. Edizione Zero Uno” a cura di Beth Vermeer, architetto del paesaggio e critico d’arte, fondatrice di Design for Everyday Life.

A cinquecento anni dalla morte del genio italiano la mostra intende rendergli omaggio facendo conoscere al grande pubblico il suo lato creativo meno conosciuto: il suo rapporto con il cibo e il suo ruolo da scenografo di banchetti festosi durante gli anni al servizio di Lorenzo Il Magnifico e da Ludovico il Moro a Milano.

Orari d’apertura: dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16,30 alle 20, domenica dalle 16,30 alle 20.

Ogni giorno dalle 9 alle 13 saranno visitabili tutti i 22 Laboratori interattivi.

È possibile prenotarsi alle conferenze e ai laboratori tramite la compilazione di un form presente sul sito dell’Istituto “Leonardo Da Vinci”.

Per quanto riguarda gli Itinerari turistici si può partecipare prenotandosi tramite mail o telefono iat.cassanomurge@libero.it; info. 080 3211608.