fbpx

CITADEL: un’esperienza europea verso il 2021-2027

Si è tenuto venerdì 12 aprile presso la sede di via Gentile della Regione Puglia il workshop del progetto europeo CITADEL che ha presentato alcuni casi di studio e discusso su come sostenere la trasformazione digitale in corso e assicurare l’ampio uso delle tecnologie digitali in tutta l’economia e la società, nel quadro del piano d’azione eGovernment e verso il programma Digital Europe.

L’obiettivo di Citadel è: capire, trasformare e migliorare proponendo raccomandazioni; migliorare le politiche e i processi delle PA al fine di fornire servizi pubblici efficaci, inclusivi e di alta qualità in tutta Europa. Per realizzarlo è necessario esplorare, monitorare e analizzare i driver, i fattori abilitanti, l’impatto, i rischi e le barriere di un governo aperto, innovativo e collaborativo su un terreno diversificato di PA (Pubblica Amministrazione) e lo si sta facendo attraverso una piattaforma aperta e scalabile basata su ICT innovative.

Il principio sul quale si basa l’approccio di Citadel, coinvolgere i cittadini nella co-creazione di servizi pubblici digitali, è uno dei pilastri su cui è fondato l’e-Government Action Plan 2016 – 2010 a cui sta lavorando l’Unione Europea, come ci ha raccontato Andrea Servida, Capo Unità DG CONNECT H4 – eGovernment & Trust della Commissione Europea, che ha anche fornito proficue indicazioni sui trend del programma Digital Europe 2021 – 2027.

Dopo i saluti istiuzionali, Salvatore Latronico, presidente del Distretto Produttivo dell’Informatica Pugliese, ha illustrato i suoi piani di sviluppo e proposto una riflessione su come si innalza la qualità del sistema produttivo per rispondere efficacemente alle sfide del mercato.

Tema ripreso e rilanciato da Crescenzo Antonio Marino, dirigente della Sezione Ricerca Innovazione e Capacità Istituzionale della Regione Puglia che ha introdotto l’esperienza della regione nel progetto, in un quadro di azioni di ricerca e innovazione in ambito europeo.

La giornata ha raccontato anche alcune esperienze europee realizzate attraverso Citadel. In particolare, l’Azione Pilota Puglia all’interno del progetto CITADEL ha riguardato:

  1. La definizione di uno studio basato sull’evoluzione della metodologia del «Vignette Study» condotto in collaborazione con KUL-Leuven, per valutare la predisposizione dei dipendenti della PA alla partecipazione dei cittadini nei processi di co-creazione di nuovi servizi digitali.
  2. La valutazione della Capacity building della PA e della Digital Maturity sotto i profili tecnologico, legale, organizzativo e interattivo.
  3. La co creazione e i percorsi di open innovation attarverso la generazione di nuove idee, e-participation, ascolto delle esigenze degli utenti.

Focus group sulla semplificazione dell’accessibilità ai servizi digitali della PA, la sicurezza e la qualità dei servizi pubblici digitali e sul paniere di open data e i modelli di business per il loro utilizzo da parte delle PMI hanno concluso il workshop.

Fonte: Ufficio Stampa InnovaPuglia – Sistema Puglia, Ricerca e Innovazione Tecnologica, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia