fbpx

Consiglio Comunale rinviato, le minoranze: «la Di Medio e la Caprio cadono sul bilancio!»

dai Gruppi consiliari di minoranza

i consiglieri di minoranza in Consiglio Comunale. In seconda fila Teodoro Santorsola e Amedeo Venezia (PrimaVera Cassano). In primo piano Rocco Lapadula e Linda Catucci (SìAMO Cassano) e Davide Del Re (Più Cassano)

Le opposizioni hanno posto una questione pregiudiziale sul bilancio mandando in tilt la maggioranza impreparata di fronte alle legittime osservazioni e obiezioni dei tre gruppi consiliari di minoranza.

Contrariamente a quanto sostenuto dalla lista XTe-Di Medio, se tutto fosse stato davvero fatto regolarmente e nel rispetto delle norme, perché si sono registrate ben cinque interruzioni del consiglio del 27 maggio?

Perché, visto che le minoranze hanno abbandonato l’aula consiliare, la Caprio, la Di Medio e tutti i consiglieri di maggioranza non hanno proseguito nei lavori del bilancio?

Se tutto fosse stato regolare avrebbero colto al volo l’occasione e si sarebbero approvati un bilancio che, invece, non ha ancora i crismi e la regolarità che la norma impone!

Quanto allo studio, siamo convinti che non si finisce mai di “studiare” soprattutto se si vogliono tutelare i diritti dei cittadini.

Meglio studiare che assistere ad una farsa dovuta a scarsa competenza ammantata di prosopopea ed arroganza.

Solitamente chi grida ed offende è in difetto, invece chi è nel giusto ha argomentazioni semplici e precise per ribadire le proprie idee.

Ci vediamo il 6 giugno!