di Nicola Surico

palazzo Miani-Perotti, sede della Biblioteca Comunale di Cassano delle Murge

Convocate per oggi, giovedì 26 ottobre, presso la Sala Conferenze del Palazzo “Miani Perotti”, le Associazioni iscritte all’albo comunale e, di conseguenza, componenti l’Assemblea della Consulta Comunale delle Associazioni. Alle ore 8:00 in prima convocazione, alle ore 18:30 in seconda convocazione, e con la precisazione che “La presente convocazione è valida per il conteggio delle presenze al fine della Sospensione e Cancellazione delle associazioni dalla Consulta in base art. 7 comma d, del Nuovo regolamento Albo e Consulta delle Associazioni Comunali”.

E con la preghiera ai “Sig.ri membri effettivi, nel caso di impedimento alla partecipazione, di rendere partecipi del presente invito anche i membri supplenti, per rendere valida la seduta e quanto più condivisi possibile i punti discussi, che riguarderanno in via prioritaria rispetto agli altri: 1. Rinnovo del consiglio direttivo, modalità di candidatura e scelta della data per le operazioni di voto; 2. Varie ed eventuali”.

Fino qui la notizia. Ma, a questo punto, corre l’obbligo di porsi alcune domande e fare alcune riflessioni:

  1. Ma il Presidente ed il Direttivo non si erano dimessi? C’è stato un ritiro delle dimissioni? Spetta al presidente dimissionario la convocazione dell’Assemblea? È possibile che ci sia ancora un consigliere in carica?
  2. Se argomento della convocazione è il rinnovo del direttivo, che senso ha la prima convocazione alle 8:00 la mattina? Solo una furbata per rendere valida l’assemblea con la presenza di un terzo delle associazioni?
  3. Che senso ha ricordare, in questo caso, la validità della presenza ai fini della sospensione e cancellazione dall’Albo? Che senso ha parlare di punti discussi, per poi avere un solo punto all’ordine del giorno, oltre le varie ed eventuali che dicono tutto e nulla?

Pur concedendo il beneficio della buona fede a tutti indistintamente (e andando anche oltre l’ottimo rapporto familiare che mi lega al presidente dimissionario), io credo che in questa vicenda ci siano diversi errori di percorso, formali e sostanziali, al di là della mancata comprensione del ruolo effettivo che la consulta dovrebbe avere.

Quanto al punto 1, credo che il primo errore sia la forma delle dimissioni: protocollate al Comune e indirizzate al Sindaco. E qui faccio una prima riflessione: l’Assemblea ha eletto il direttivo, il direttivo ha eletto il presidente, per cui il presidente rassegna le dimissioni al direttivo e il direttivo rassegna le dimissioni all’assemblea; trattandosi di dimissioni contestuali, andavano rassegnate all’assemblea. Ritenendo l’atto del protocollo un atto ufficiale, prendiamo per buone le dimissioni. C’è stato un altro atto altrettanto formale ed ufficiale di ritiro delle dimissioni? Non mi sembra. In questo caso spetta al presidente dimissionario la convocazione? Decisamente no, e non potrebbe farla nemmeno l’unico superstite non dimissionario, perché da regolamento, la dimissione di 4 consiglieri comporta la decadenza dell’intero direttivo. La convocazione, quindi, spetterebbe al terzo delle Associazioni iscritte (da regolamento, l’Assemblea può essere convocata dal presidente, da un suo sostituto o da almeno un terzo delle associazioni iscritte). Prendendo per buone le dimissioni consegnate al Sindaco, potrebbe convocarla anche il Sindaco.

Quanto al punto 2, non ha assolutamente senso, in questo caso, una convocazione alle 8:00 di mattina, in giornata lavorativa, quando si sa già che non sarà possibile avere la partecipazione degli “invitati”. Voglio davvero credere che si tratti semplicemente di una svista…

Quanto al punto 3, perfettamente inutili sia il richiamo alla “conta” (non possibile per l’organismo direttivo non più esistente), che il richiamo ad altri punti e alle varie ed eventuali. Non avendo organismo direttivo in carica, l’assemblea deve essere chiamata solo a stabilire data e modalità delle votazioni per il rinnovo del direttivo.

E ogni altra considerazione credo sia davvero superflua!

 

Tags: