fbpx

Contributo libri di testo, le minoranze: «dopo il senza zaino, arriva il “senza libri”»

dai Consiglieri di minoranza Linda Catucci, Davide Del Re, Rocco Lapadula, Teodoro Santorsola, Amedeo Venezia

(foto Google)

Gli studenti delle scuole Medie sono ancora senza libri, ma fra un po’ l’anno scolastico è finito!

Sarà il nuovo modello di scuola ricercato della Di Medio, dopo il senza zaino, arriva il “senza libri”.

Il Comune, per di più, che fa? Chiede i giustificativi di spesa per l’acquisto (ricevuta, ecc.).

Altra stranezza dell’Amministrazione Di Medio.

I libri devono essere forniti alle famiglie da parte della scuola (per gli aventi diritto in comodato d’uso), non devono comprarli i genitori dalla cartoleria, è il Comune che deve sostenere la spesa attraverso il contributo regionale.

Si rischia di perdere il contributo della Regione.

Come consiglieri di opposizione siamo costretti ancora una volta a interpellare il Sindaco, atteso che dobbiamo controllare il loro operato, perché oltre al disagio per le famiglie non si aggiunga un danno economico per il Comune.

Spieghiamo meglio la questione nel testo dell’interpellanza.